Caltagirone, beni confiscati alla mafia affidati dal Comune alla Caritas

Si tratta di terreni agricoli per 32 ettari e fabbricati rurali in località Renelle-Bongiovanni dati in concessione gratuita per 20 anni. Previsto un investimento di 1.116.000 euro per la riattivazione delle coltivazioni

CALTAGIRONE (CATANIA) – Saranno affidati in concessione gratuita per 20 anni, alla Caritas diocesana, che ha presentato l’unica domanda pervenuta nei termini fissati, i beni immobili confiscati alla mafia e trasferiti al Comune di Caltagirone, per i quali lo stesso Comune aveva emesso apposito bando a favore di associazioni e/o cooperative Onlus o altri organismi