Bronte, confiscati beni per 500 mila euro a esponente di spicco della criminalità

L'operazione della Dia che ha eseguito un provvedimento del Tribunale di Catania nei confronti nei confronti di Antonio Salvà Gagliolo

CATANIA – Personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania sta eseguendo il decreto di confisca beni, per un valore di 500 mila euro, nei confronti di Antonio Salvà Gagliolo, di 37 anni, ritenuto elemento di spicco della criminalità brontese. Il provvedimento di confisca – emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione – riguarda

Cesareo ritardato al Santo Bambino, chiesto processo per 3 dottoresse

Il bambino è nato con lesioni gravissime e danni irreversibili cerebrali e motori. L'udienza si terrà il 22 maggio

CATANIA – Erano a fine turno e per non restare ancora a lavoro avrebbero tardato a intervenire con un parto cesareo “nonostante i molteplici episodi di sofferenza fetale emersi dal tracciato”. E per “simulare una inesistente regolarità nell’esame medico” avrebbero “somministrato atropina alla gestante”. La procedura, e “il non avere informato della situazione i colleghi del

Catania, FdI raccoglie firme per Zuccaro. O per Musumeci alla Regione?

Guest star dell'evento l'ex ministro della Difesa Ignazio La Russa, che ha approfittato per ufficializzare il sostegno al leader di Diventerà Bellissima 

fai

Che le denunce del Procuratore Zuccaro sul sistema delle Ong facessero gola alla politica non era certo in dubbio. Che la strumentalizzazione toccasse certi livelli, e finanche la pura contraddizione, era meno scontato. Fino alla raccolta firme promossa questa mattina da Fratelli d’Italia a Catania, un coacervo di ossimori davvero niente male. Che arriva dopo settimane di querelle mediatica nazionale, con esponenti politici di ogni colore impegnati a farsi la guerra sballottando le serissime argomentazioni di Zuccaro di qua o di là dalla propria barricata ideologica.

Operazione “Araba fenice”, sgominata cosca del boss Aldo Navarria

Il boss, tornato all'opera dopo ventisei anni di carcere, è stato assicurato alla giustizia grazie al monitoraggio dei Carabinieri e della Procura 

I cronisti ci provano, a fare qualche domanda sul caso Ong e sull’istruttoria del Csm prevista per questa mattina. Ma per il Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, oggi, importa solo l’arresto di Aldo Navarria e di altre quattordici persone accusate di far parte del “gruppo di Belpasso” del clan Santapaola-Ercolano

Ong, Gratteri sta con Zuccaro: “Magistrato serio, avrà informazioni certe”

Il procuratore di Catanzaro si schiera con il capo della Procura etnea

ROMA – “Conosco il procuratore Zuccaro, è una delle persone più serie che ci siano in magistratura. E’ una persona serissima, perbene e, oserei dire, un gentiluomo. Se ha detto questo probabilmente ha delle informazioni certe dei Servizi, tipo delle intercettazioni preventive che vengono utilizzate per la cattura dei latitanti, però poi non possono, sul

Perché Zuccaro dovrebbe essere sottoposto all’esame del Csm?

Il vicepresidente Legnini lascia intendere di una verifica sul Procuratore Etneo. L'Osservatore Romano: "Non si neghi il problema delle Ong"

Csm

“Dopo aver sentito i capi di corte e il presidente della prima commissione, Giuseppe Fanfani, sottoporrò il caso all’esame del comitato di presidenza alla prima seduta utile fissata per mercoledì 3 maggio”. Così il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, rispondendo a una domanda sulle dichiarazioni del procuratore di Catania Zuccaro in tema di Ong e migranti

Migranti, Zuccaro: “Alcune Ong vogliono destabilizzare l’economia italiana”

Il Procuratore di Catania: "Tra gli elementi raccolti, i contatti diretti con soggetti che si trovano in Libia che annunciano la partenza di barconi"

ong

Continua a tenere banco la questione sulle presunte collusioni tra alcune Ong e gli scafisti libici. Ad alimentare il dibattito è ancora il capo della Procura etnea: “A mio avviso alcune Ong potrebbero essere finanziate dai trafficanti e so di contatti. Un traffico che oggi sta fruttando quanto quello della droga”

Ong, Zuccaro: “Dobbiamo trasformare le conoscenze in prove”

Il procuratore di Catania: "In Libia c'erano tante navi pronte a partire che sembrava lo Sbarco in Normandia"

ong

Dopo l’intervista a La Stampa, il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro torna a parlare delle indagini avviate sui salvataggi delle Ong nel Canale di Sicilia. La difesa di Medici senza Frontiere: “Indignati per attacchi cinici, reagiremo”. E Di Maio su Fb: “Chi minaccia nasconde qualcosa”. Il prefetto Riccio ha convocato i sindaci per implementare il sistema di accoglienza nella provincia etnea

“Podere mafioso”, i funzionari infedeli e il rapporto perverso con il clan

Decine di aziende fantasma operavano su terreni inesistenti o rimasti incolti. Lo scopo: ottenere indennità e disoccupazione agricola per circa 500 finti braccianti

Sono 17 le persone indagate a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata alla truffa a danno dello Stato e corruzione, alcuni aggravati dal metodo mafioso