Mario Ciancio, parti civili si associano alla richiesta di rinvio a giudizio

La prossima udienza il 15 marzo con gli interventi del collegio difensivo

Ciancio editore La Sicilia

Ennesimo round della lunga e complessa vicenda giudiziaria che vede coinvolto l’editore Mario Ciancio. Davanti al Gup Loredana Pezzino, nuova udienza camerale sulla richiesta di rinvio a giudizio dell’ex direttore del quotidiano La Sicilia per concorso esterno in associazione mafiosa

Processo Ciancio, requisitoria di oltre 4 ore: Pm chiedono il rinvio a giudizio

L'udienza camerale davanti al Gup Loredana Pezzino

Ciancio editore La Sicilia

I pubblici ministeri Antonino Fanara e Agata Santonocito hanno meticolosamente ricostruito l’impianto accusatorio contenuto nei 50 faldoni dell’inchiesta nei confronti dell’editore del quotidiano “La Sicilia” per concorso esterno in associazione mafiosa. Prossima udienza il 22 febbraio

I “selfie” pornografici scattati dal minore stesso non sono reato

Per la Corte di Cassazione i selfie pedopornografici, i cosiddetti sexting non costituiscono reato

E’ la storia di una minorenne, che, di propria iniziativa e senza l’intervento di alcuno, effettuava degli autoscatti del proprio corpo e volontariamente li inviava ad altri soggetti, anche loro minorenni, che a loro volta li diffondevano ulteriormente

Mafia, la Corte d’appello di Catania confisca i beni all’ex “re dei supermercati” Sebastiano Scuto

In revisione del provvedimento di primo grado

Imposta anche la sorveglianza speciale con l’obbligo di firma. Il provvedimento è stato notificato al suo avvocato, il professore Giovanni Grasso che ha annunciato ricorso in Cassazione, definendolo “anomalo e ingiustificato”

Cassazione, confermata revoca del sequestro dei beni per Salvatore Messina Denaro

Un patrimonio stimato complessivamente in 320.000 euro tra società, terreni, liquidi e un'automobile

TRAPANI – I beni di Salvatore Messina Denaro, fratello del boss latitante Matteo ed egli stesso esponente di Cosa Nostra – condannato nel 2013 a sette anni di reclusione in seguito all’operazione antimafia “Golem 2” – restano nelle sue disponibilità. Lo ha deciso la Corte di Cassazione rigettando il ricorso presentato dalla Procura Generale di

Voleva l’avvocato gratis, la Cassazione dice no: “Mafia stipendia familiari”

La curiosa vicenda di un detenuto per mafia

TORINO – Una storia che forse farà giurisprudenza, ma per il momento presenta solo alcune note di ilarità. E’ la vicenda di Alessio A. – detenuto presso il carcere di Novara ed “esponente di spicco della mafia a Siracusa” – il quale aveva presentato ricorso contro l’ordinanza del Tribunale di Sorveglianza che lo scorso marzo gli