Regione, il Crocetta quater traballa ma resiste

Gli assessori dei Centristi e di Ap sono ancora al loro posto. Il governatore: "Per me questa crisi non esiste proprio"

crocetta

PALERMO – Ancora in sella, ma la tempesta, l’ennesima, ancora infuria. Il Crocetta quater traballa ma resiste. Dopo l’annuncio dell’uscita da maggioranza e governo della Regione dei Centristi per l’Europa e di Alternativa popolare, il governatore incassa la permanenza in Giunta dell’assessore alla Famiglia Carmencita Mangano, che in una lettera aperta ha spiegato di voler restare al

Attaguile: “Centristi e Ap pronti a vendersi al prossimo governatore di turno”

Il leader di Noi con Salvini sulle dichiarazioni di D’Alia e Castiglione che hanno annunciato le dimissioni dei rispettivi assessori dalla giunta Crocetta

attaguile

PALERMO – “L’armata Brancaleone che ha sostenuto il governo Crocetta, uno dei più disastrosi della storia siciliana, e non era facile, è già pronta a vendersi al prossimo governatore di turno”. Così Angelo Attaguile, deputato della Lega e segretario nazionale di Noi con Salvini, commenta le dichiarazioni di Gianpiero D’Alia e Giuseppe Castiglione con le

Regione: Crocetta perde pezzi, il centrodestra resta spaccato

Lasciano la Giunta gli assessori Centristi e di Ap. Miccichè a Musumeci: "No a ultimatum, se vuoi candidati. Io lavoro per un nome unitario"

regione

CATANIA – I Centristi per la Sicilia e Alternativa popolare escono dal governo della Regione. Miccichè risponde piccato a Musumeci. Archiviate le Amministrative dell’11 giugno, la politica siciliane torna a fibrillare: da una parte la crisi della Giunta Crocetta ; dall’altra quella della coalizione, o presunta tale, del centrodestra. Nelle prossime ore sono attese le dimissioni di Giovanni Pistorio e

Estorsione ai prof, il deputato regionale Cani a processo

La prima udienza si terrà il 19 luglio prossimo

SCIACCA (AGRIGENTO) – Il deputato regionale dei “Centristi per la Sicilia”, Gaetano Cani, è stato rinviato a giudizio per estorsione dal Gup del Tribunale di Sciacca (Ag). La prima udienza si terrà il 19 luglio prossimo. Secondo l’accusa, il 57enne politico di Canicattì ha costretto diversi docenti di un istituto scolastico paritario di Menfi a