Città Metropolitane, il TAR sospende la decadenza di Bianco e Orlando

La querelle giuridica è nata dopo il ripristino delle ex Province votato dall'ARS uscente, che aveva portato alla sospensione dei sindaci metropolitani e alla nomina di Commissari

CITTà METROPOLITANE

PALERMO – Enzo Bianco e Leoluca Orlando continueranno a svolgere le funzioni di sindaco delle Città Metropolitane di Catania e Palermo. Lo ha stabilito il Tribunale Amministrativo Regionale, sospendendo i decreti che avevano portato alla decadenza dei primi cittadini dalla guida delle rispettive ex Province. “I sindaci delle città metropolitane della Sicilia si sono insediati pleno iure già per effetto della L.R.

Crocetta pronto a commissariare le Città metropolitane

Il governatore: "Il parere è netto, con la legge regionale approvata, i sindaci metropolitani sono decaduti e io devo provvedere alla nomina dei commissari fino alle elezioni della prossima primavera"

crocetta

PALERMO – “Il parere è netto, con la legge regionale approvata, i sindaci metropolitani sono decaduti e io devo provvedere alla nomina dei commissari fino alle elezioni della prossima primavera”. Così in una lunga nota il presidente della Regione Rosario Crocetta che annuncia di essere pronto a commissariare i sindaci delle tre Città metropolitane di Palermo, Catania

Fondi, finanziamenti e tanta fretta: al voto la Finanziaria dimezzata

Dopo aver approvato quattro dei dodici articoli "superstiti", l'Aula è riconvocata per oggi pomeriggio alle 16.00. Seduta fiume fino a mezzanotte

Finanziaria

Fosse questione di medicina, si direbbe che la Finanziaria regionale soffra di bulimia. L’improvviso dimagrimento di ieri pomeriggio – quando l’Assemblea Regionale Siciliana ha più che dimezzato gli articoli da approvare, cercando di salvare il salvabile – ha tutti i caratteri del rigetto psicosomatico

Immobilismo ex Province, sale il fronte per il ritorno al voto diretto

Catania è il simbolo di un caos stagnante. In materia di trasporti, rifiuti e di piano regolatore, nulla sembra essere cambiato

province sicilia

Quattro anni di immobilismo e il rischio che tutto torni come prima. Il tema è il sempre verde “caos province”. A che punto siamo? L’hanno chiamata “Città metropolitana” ma praticamente non è cambiato nulla

Ex Province, il voto rinviato al 30 luglio

La decisione della commissione Affari costituzionali dell'Ars

Si cambia ancora. Il 26 febbraio non si voterà per eleggere i presidenti dei Liberi consorzi e per i consigli delle tre Città metropolitane. Ma l’obiettivo del fronte trasversale composto da ampi settori di maggioranza e opposizione, ad eccezione del M5s, è quello di tornare al voto diretto