Il caso Dell’Utri e il dramma della malattia in carcere

L'ex senatore e co-fondatore di Forza Italia ha annunciato la sospensione delle tre per protesta contro la decisione dei giudici DA BERSANI A CUFFARO, CHI CHIEDE LA SCARCERAZIONE

ROMA – Il grido di dolore si era levato ieri sulle colonne de Il Tempo: “Giudici, liberate il mio Marcello!”, urlava mattina la signora Miranda Ratti Dell’Utri in una lunga lettera pubblicata dal quotidiano romano. Sullo sfondo la decisione del giudice del Tribunale di Sorveglianza, che ieri pomeriggio ha respinto la richiesta di sospensione della

Dell’Utri, la provocazione di Sansonetti: “Perché non lo fuciliamo?”

Sulla vicenda dell'ex senatore, che sconta una condanna per mafia cui ieri il Tribunale ha negato la sospensione della pena per motivi di salute, è intervenuto anche il direttore de "Il Dubbio" 

Sansonetti

ROMA – Sulla vicenda di Marcello Dell’Utri, ex senatore di Forza Italia che sconta una condanna per mafia cui ieri il Tribunale di Sorveglianza ha negato la sospensione della pena per motivi di salute, è intervenuto anche il direttore de “Il Dubbio” Pietro Sansonetti. Che in un’editoriale pubblicato ieri ha lanciato una provocazione: “Ma allora

Agrigento, sbarchi fantasma: scafista tunisino condannato a 7 anni di carcere

Si tratta di Chayah Saber, tunisino di 27 anni, arrestato dai militari della Sezione Operativa Navale e della Tenenza della Guardia di finanza di Porto Empedocle

AGRIGENTO – Inflitta la prima condanna per gli sbarchi “fantasma” sulle coste agrigentine. Sette anni di reclusione sono stati inflitti a uno dei presunti scafisti intercettato e arrestato lo scorso dalle motovedette della Guardia di Finanza di Porto Empedocle, nelle acque antistanti il comune di Realmonte, a bordo di un peschereccio con il quale tentava la

Truffa all’Ipab, De Luca condannato a risarcire 329.000 euro

L'ex funzionario dell'Ipab "Santa Maria del Lume" di Catania è stato condannato in primo grado a risarcire con 329.000 euro l'Istituto

De Luca

PALERMO – L’ex funzionario dell’Ipab “Santa Maria del Lume” di Catania Ignazio De Luca è stato condannato in primo grado ad un risarcimento di 329.000 euro nei confronti dell’Istituto. Come riportato dal quotidiano La Sicilia, la decisione è stata emessa dalla sezione giurisdizionale della Corte dei Conti presieduta da Luciana Savagnone con la sentenza 573/2017. De

Caso Contrada, Cassazione revoca condanna ex 007

Per la Suprema Corte la sentenza è "ineseguibile e improduttiva di effetti penali"

contrada

ROMA – Annullata senza rinvio. La Corte di Cassazione ha revocato la condanna a 10 anni per concorso in associazione mafiosa che l’ex numero 2 del Sisde Bruno Contrada ha finito di scontare. Nella tarda serata di ieri, i giudici romani hanno dichiarato “ineseguibile e improduttiva di effetti penali la sentenza di condanna”, annullando senza rinvio