Dal Csm l’ufficialità: Roberto Saieva è il nuovo procuratore generale di Catania

Il magistrato agrigentino lascia la Procura di Cagliari. Subentra a Salvatore Scalia che ha lasciato per sopraggiunti limiti d’età

CATANIA  – Sarà Roberto Saieva il nuovo procuratore generale della Corte di Appello di Catania. Lo ha deliberato all’unanimità la V Commissione del Plenum del Consiglio superiore della magistratura. Saieva, agrigentino, 65 anni, magistrato di VII valutazione di professionalità, è attualmente Procuratore Generale a Cagliari. Subentra a Salvatore Scalia che ha lasciato per sopraggiunti limiti

Magistratura, Sebastiano Ardita nominato Procuratore Aggiunto a Catania

La notizia del "ritorno" del magistrato ai piedi dell'Etna era circolata nelle scorse settimane, ma solo nelle scorse ore ha trovato l'ufficialità con la decisione del plenum del Csm

Ardita

CATANIA – Un grande ritorno nella magistratura catanese. Sebastiano Ardita, Procuratore Aggiunto a Messina, tornerà ai piedi dell’Etna nello stesso ruolo. Lo ha deciso all’unanimità il plenum del Consiglio Superiore della Magistratura. Secondo molti, lo stesso PM potrebbe essere tra i candidati alle elezione dei nuovi consiglieri togati del Csm prevista per luglio del prossimo anno. La notizia

Ong: Csm sostiene Zuccaro. “Ma stop a esternazioni dei magistrati”

La Prima Commissione deciderà se aprire una pratica a tutela del procuratore di Catania che, almeno per ora, non corre il rischio di essere trasferito

ong

ROMA – Il Csm assicurerà “ogni sostegno possibile” al procuratore di Catania Carmelo Zuccaro perchè le sue indagini “possano svolgersi con la massima efficacia e celerità”. E’ quanto affermato dal vice presidente Giovanni Legnini (nella foto), comunicando le decisioni del Comitato di presidenza che si è riunito stamattina per occuparsi del caso del capo della

Caso Ong, Legnini (Csm): “Gestione migranti di rilievo nazionale”

Il vicepresidente del Csm torna sulla questione sollevata dal Procuratore di Catania

ong

ROMA – Nessun giudizio a priori sul Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro. A dichiararlo, tornando sull’ipotesi di una convocazione del magistrato etneo per la vicenda delle Ong sollevata nelle scorse settimane, è il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini. “Se decideremo di aprire una pratica, eventualmente convocando il procuratore Zuccaro, questo non significa affatto