Psicodramma PD: tutti strateghi ma nessuno fa il nome

La direzione regionale dei Dem svoltasi ieri a Palermo conferma un partito intenzionato a giocare su più fronti in attesa del volto giusto e della quadra con gli alleati

NOME

La direzione regionale del Partito democratico riunita ieri in fretta e furia dopo l’auto-candidatura del presidente uscente Rosario Crocetta, ha deciso (tanto per cambiare) di non decidere. Non è stato deciso se si terranno le primarie, né proposto il nome di un candidato o annunciata la coalizione con la quale i dem intendono correre per le prossime regionali di novembre

Saro spariglia a sinistra. Ipotesi Nello per il centrodestra

Prosegue il toto-candidature: il presidente uscente conferma la corsa, Micciché pensa a Musumeci (forse)

Dopo un lungo tira e molla al limite della supplica, oggi il PD ha dovuto scrivere la parola fine all’ipotesi che ha movimentato i sogni di mezza estate dei Dem, il presidente del Senato Pietro Grasso ha esplicitato la propria indisponibilità a lasciare il lavoro in atto a Roma per candidarsi a governatore della Sicilia. Un’ipotesi che in realtà era man mano che passavano i giorni, sempre più una certezza.

Regione, il Crocetta quater traballa ma resiste

Gli assessori dei Centristi e di Ap sono ancora al loro posto. Il governatore: "Per me questa crisi non esiste proprio"

crocetta

PALERMO – Ancora in sella, ma la tempesta, l’ennesima, ancora infuria. Il Crocetta quater traballa ma resiste. Dopo l’annuncio dell’uscita da maggioranza e governo della Regione dei Centristi per l’Europa e di Alternativa popolare, il governatore incassa la permanenza in Giunta dell’assessore alla Famiglia Carmencita Mangano, che in una lettera aperta ha spiegato di voler restare al

Attaguile: “Centristi e Ap pronti a vendersi al prossimo governatore di turno”

Il leader di Noi con Salvini sulle dichiarazioni di D’Alia e Castiglione che hanno annunciato le dimissioni dei rispettivi assessori dalla giunta Crocetta

attaguile

PALERMO – “L’armata Brancaleone che ha sostenuto il governo Crocetta, uno dei più disastrosi della storia siciliana, e non era facile, è già pronta a vendersi al prossimo governatore di turno”. Così Angelo Attaguile, deputato della Lega e segretario nazionale di Noi con Salvini, commenta le dichiarazioni di Gianpiero D’Alia e Giuseppe Castiglione con le