Il GIP su Labisi: “Personalità pervicacemente propensa al crimine”. E i disabili ai lavori forzati

Il giudizio dei magistrati sul sedicente gran maestro è durissimo. Da un lato la ricchezza sfrenata ed ostentata dall'altro i disabili sottoposti ad attività improprie

Nell’ordinanza di custodia cautelare che il presidente dei GIP, Nunzio Sarpietro, ha firmato personalmente, viene tratteggiato un profilo del gran maestro venerabile Corrado Labisi molto duro e per molti versi inquietante, un giudizio basato sui numerosi elementi di prova raccolti nel corso di un’indagine, doviziosamente condotta dalla DIA di Renato Panvino e, diretta dal Sostituto Procuratore

Palermo, M5s: “Disabili senza assistenza all’Università”

La denuncia della deputata regionale Foti: “Rescindere il contratto se inadempienze prolungate”

disabili

PALERMO – Resta sempre caldo il tema dell’assistenza in Sicilia ai disabili. Questione da qualche mese molto discussa, specie dopo i servizi della trasmissione televisiva Le Iene che hanno travolto, tanto da costringerlo alle dimissioni, l’assessore regionale alla Famiglia Gianluca Miccichè e gli interventi di Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto. Il regista e conduttore televisivo palermitano, come si

Disabili, dal palco del Centro Zo un “Vaffa” ai pregiudizi (FOTO)

Il messaggio di "Boxeur", la nuova fatica di NeonTeatro firmata Monica Felloni

CATANIA – Ma sì, un bel “Vaffa” ai pregiudizi. Diretto, inequivocabile, stiloso. Nulla di volgare. Un movimento chiaro del braccio dell’attore che invita col sorriso smagliante chi ancora viaggia in questo Paese appesantito da preconcetti beceri di cercarsene un altro, di Paese, lontano, lontanissimo, disperso in chissà quale nebulosa. Il messaggio dell’ultima fatica della regista

Disabili cacciati da pizzeria, i titolari si scusano con i ragazzi

L'episodio avvenuto nei giorni scorsi a Nicolosi

disabili

VIAGRANDE (CATANIA) – Pace fatta tra il gruppo di ragazzi disabili del Centro socio-riabilitativo Csr-Aias di Viagrande e i proprietari di un ristorante-pizzeria di Nicolosi, dal quale, così come denunciato nei giorni scorsi dagli operatori che li accompagnavano erano stati allontanati perché non potevano “comandare a casa sua” e la loro presenza “non era gradita”. Oggi nella sede

Disabili cacciati da locale, gli operatori: “Non diamo il nome per tutelare i ragazzi”

Il Centro riabilitativo aveva denunciato l'episodio accaduto, senza fornire il nome della pizzeria: "I nostri assistiti non hanno bisogno di ulteriore stress"

disabili

NICOLOSI (CATANIA) – “Abbiamo scelto di non dare alla stampa il nome della pizzeria che ha rifiutato i disabili per tutelare i nostri assistiti”. Replicano così gli operatori del Centro riabilitativo Csr-Aias di Viagrande alle molteplici richieste di identificare il locale di Nicolosi che qualche giorno fa ha messo alla porta una comitiva di ospiti

Disabili cacciati da una pizzeria di Nicolosi: “Vostra presenza non gradita”

La denuncia degli operatori del Csr-Aias di Viagrande

disabili

Allontanati dal locale perché non potevano “comandare a casa sua” e la loro presenza non era gradita. Con questa motivazione, due sere fa un gruppo di disabili del Centro socio-riabilitativo Csr-Aias di Viagrande è stato fatto uscire da un ristorante-pizzeria di Nicolosi

Disabili, Pif attacca Crocetta: “Dopo quasi due mesi non è successo nulla”

Il governatore: "Non è vero, fatto un grande sforzo"

disabili

PALERMO – E’ ancora scontro Crocetta-Pif. Il terreno del contendere, ancora una volta l’assistenza ai disabili. Il nuovo duro faccia a faccia tra il governatore siciliano e il regista palermitano è avvenuto al termine della marcia della dignità che si è svolta nel capoluogo siciliano. Dalla Cattedrale, dove l’arcivescovo Corrado Lorefice ha chiesto un minuto di silenzio

Regione, erogati 62 milioni di euro per i disabili

Solo poche settimane fa i disabili avevano protestato a Palazzo d'Orleans per reclamare i propri diritti

62 milioni

PALERMO – Un’anticipazione di 62 milioni di euro dal fondo nazionale per la non autosufficienza. E’ quanto hanno approvato, nel corso della giunta regionale di ieri pomeriggio, il presidente Rosario Crocetta ed il neo-assessore alla Famiglia Carmencita Mangano. Si tratta della seconda tranche di fondi sbloccati dopo le proteste delle settimane scorse, che avevano visto i

Ars, prorogato l’esercizio provvisorio: 36 milioni a disabili e stop nomine Sanità

Via libera a larghissima maggioranza

Nel testo c’è la norma che finanzia con 36 milioni di euro il fondo per la disabilità e quella che blocca le nomine nella sanità fino alla fine della legislatura previsto da un emendamento di Santi Formica, capogruppo della Lista Musumeci, approvato in commissione Bilancio