Emergenza rifiuti, l’attacco del Movimento 5 Stelle: “Musumeci fa soltanto proclami come Crocetta”

Sulla crisi delle discariche siciliane arriva l'affondo dei deputati del M5s. Che annunciano la partecipazione al sit in dei sindaci del 18 gennaio

PALERMO – Sette-otto mesi di autonomia per le discariche siciliane. Poi il collasso del sistema dei rifiuti, con conseguenze imprevedibili per l’isola. Era stato lo stesso Nello Musumeci a dipingere un quadro a tinte fosche della gestione della “monnezza” in Sicilia, sin dalle prime battute del suo mandato. Quando il Presidente della Regione aveva chiesto maggiori poteri

Picanello tra acque contaminate da eternit nei tombini e discariche a cielo aperto

Serie di controlli nel popolare quartiere di Catania del personale del Commissariato Borgo-Ognina. Multate tre persone (FOTO)

CATANIA – Serie di controlli nel quartiere Picanello, a Catania, del personale del Commissariato Borgo-Ognina finalizzati alla prevenzione e alla repressione del dilagante fenomeno dei reati ambientali. Gli agenti hanno scoperto cumuli di rifiuti di varia natura e, tra questi, anche rifiuti speciali e pericolosi, come vasche di eternit frantumato e materiale di risulta. Le discariche

Rifiuti, Musumeci chiede aiuto a Gentiloni e pensa a un bando per trasportali all’estero

Il governatore in conferenza stampa svela il piano d'azione della Regione: "Tutte le discariche sono vicine al collasso. Senza una svolta a settembre non sapremo dove metterli. Servono poteri speciali"

PALERMO – E’ al momento la madre di tutte le emergenze siciliane. Una patata bollente che Nello Musumeci si è ritrovato tra le mani dopo le dimissioni dell’assessore designato Vincenzo Figuccia. “Dopo trenta giorni di attività del governo credo di poter dire che la situazione della gestione dei rifiuti in Sicilia è assai grave”, dice il governatore

Comunali Misterbianco, Di Guardo con gli “amici” della discarica?

A sostenere la sua candidatura ci sarebbe anche il deputato regionale Valeria Sudano, nipote del senatore Mimmo e cugina dell'avvocato della Oikos di Domenico Proto

di guardo

La campagna elettorale per le amministrative a Misterbianco è appena partita e riserva già delle sorprese. Tra i candidati in campo l’uomo da battere è il sindaco uscente Nino Di Guardo, che ha annunciato di volersi ricandidare alla guida del comune etneo. Il primo cittadino ha 74 anni e questo sarebbe il quarto mandato per lui.