Riscoppia la polemica sugli “impresentabili”. Un condannato in primo grado con DiventeràBellissima

LiveSiciliaCatania rilancia la polemica sugli "impresentabili" portandola "dentro casa" di Nello Musumeci

DiventeràBellissima

CATANIA – Una condanna in primo grado a quattro anni per il processo sulla compravendita dei diplomi a Gela. Una condanna in secondo grado della Corte dei Conti ad un risarcimento di 890 euro nell’ambito della “rimborsopoli” alla Provincia di Catania. Sarebbero questi, secondo LiveSicilia, i guai giudiziari di Ernesto Calogero, ex consigliere provinciale candidato

Cancelleri a Musumeci: “Confronto pubblico su liste pulite”

L'aspirante governatore M5S sfida il candidato del centrodestra: "Parliamo di candidati e di programmi. Dimmi solo dove e quando, e io apparirò”. E all'Ambiente designa Trizzino

cancelleri

PALERMO – A due settimane dall’investitura di Federica Argentati, il M5s presenta il secondo assessore designato in vista delle elezioni regionali del 5 novembre. Il prescelto è Giampiero Trizzino, deputato regionale uscente e presidente della Commissione Ambiente. Se Giancarlo Cancelleri dovesse conquistare la poltrona di palazzo d’Orleans, la sua delega sarà proprio l’Ambiente “Trizzino è una persona

Attaguile: “Musumeci non è riuscito a unire, faccia passo indietro”

Il segretario nazionale di Noi con Salvini chiude al leader di #DiventeràBellissima: "Lo faccia per il bene della coalizione di centrodestra"

musumeci

CATANIA – Dopo l’appello all’unità lanciato da Silvio Berlusconi a nuovi e vecchi alleati del centrodestra in cui il Cavaliere ha tracciato, seppur senza mai nominarlo, l’identikit di Gaetano Armao come candidato a governatore della Sicilia, arriva un altro stop alla corsa di Nello Musumeci per le Regionali del 5 novembre. Il mittente è Angelo

#liberiamocorsosicilia, il Centrodestra a scuola di coalizione

La petizione di piazza che riavvicina le componenti del Centrodestra catanese

Chiedono legalità e sicurezza contrasto agli abusivi e potenziamento dei servizi. Le firme raccolte tramite la petizione ai banchetti e on-line, verranno allegate alla mozione che verrà poi presentata in consiglio comunale