Abbiamo perso?

Ha senso beccarsi una querela a settimana, metterci la faccia sempre, esporla all’odio e alla violenza del sistema, se quel sacrificio non serve?

Un giornale per dare voce alla libertà, libertà di espressione, libertà di denuncia, di difesa dei valori in cui si crede e per i quali si è disposti a battersi. Con questa ambizione sono nati prima Sud e poi Tribù. Nel convincimento che il far sapere a tutti potesse rendere tutti più coscienti, o ,

“Impresentabili”, arriva (forse) l’elenco dell’Antimafia. Quello degli indagati nel frattempo si allunga

La leggendaria lista potrebbe arrivare "la prossima settimana". Nell'attesa, ecco chi sono al momento gli indagati dentro e fuori la nuova ARS

PALERMO – La leggendaria lista della Commissione nazionale antimafia degli “impresentabili” candidati alle Regionali del 5 novembre potrebbe arrivare “la prossima settimana”. Lo ha reso noto il Presidente dell’organo parlamentare, onorevole Rosy Bindi, parlando ai cronisti a seguito del maxi-sequestro operato dalla Guardia di Finanza di Messina nei confronti della famiglia Genovese – con la

Il Centro Pio La Torre: “Pacchi viveri in cambio di voti”

Il presidente Vito Lo Monaco: "Durante le scorse elezioni, un’associazione che si occupa di consegnare il pacco viveri alle famiglie indigenti avrebbe accompagnato tale servizio con una specifica richiesta di voto per un particolare candidato"

PALERMO – Ancora la pesante ombra del voto di scambio sulle Regionali siciliane del 5 novembre. Il nuovo presunto caso sarebbe avvenuto a Casteldaccia, comune in provincia di Palermo. A denunciarlo è il Centro Pio La Torre in una lettera aperta inviata al sindaco Fabio Spatafora, al Prefetto di Palermo, alla Procura di Palermo, alla

Musumeci proclamato nuovo Presidente della Regione. Cambio della guardia con Crocetta a Palazzo d’Orléans

Alla cerimonia, tenutasi presso la sala Alessi, erano presenti i due presidenti, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e diversi esponenti della maggioranza che sosterrà il nuovo governatore all'Assemblea Regionale Siciliana

PALERMO – “L’Ufficio centrale regionale ha accertato che il numero maggiore di voti validi è stato conseguito dalla lista numero 4, avente come contrassegno ‘In Sicilia con Nello Musumeci Presidente’, il cui capolista Sebastiano Musumeci detto Nello proclama eletto alla carica di Presidente della Regione e di deputato all’Assemblea Regionale Siciliana”. Con queste parole il

Regionali, pioggia di ricorsi: “Irrealistico che si ribalti il voto”

Da un capo all'altro della Sicilia continuano a fioccare i ricorsi di candidati all'ARS sul caso delle auto-certificazioni non adeguate alla Legge Severino. La vicenda era già nota

ricorsi

PALERMO – Il primo a muoversi, alcuni giorni fa, era stato l’ex sindaco di Alcamo ed ex Presidente dell’Anci Sicilia Giacomo Scala, rimasto fuori dall’ARS nonostante le 5000 preferenze conquistate nella lista di Sicilia Futura nel colleggio di Trapani. A catena, una pioggia di ricorsi sta abbattendosi sulle elezioni che lo scorso 5 novembre hanno

Sammartino e la riunione elettorale (vietata) con gli anziani

Il Regolamento dei centri d'incontro, approvato dal Consiglio Comunale nel febbraio 2013, parla chiaro. L'incontro elettorale con il deputato tenutosi il 29 ottobre scorso nella struttura di Lineri non avrebbe potuto svolgersi

MISTERBIANCO (CATANIA) – “E’ vietata qualsiasi forma di propaganda politica all’interno del Centro e/o iniziative di esponenti di singole forze politiche”. Il Regolamento dei “Centri incontro anziani” del Comune di Misterbianco, approvato dal Consiglio Comunale nel febbraio 2013, parla chiaro. L’incontro elettorale tenutosi il 29 ottobre scorso nella struttura di  Lineri – alla presenza del

Dallo show in mutande alla rielezione e all’arresto Ritratto dell’impresentabile Cateno De Luca

Il deputato regionale, rieletto all’ARS alle ultime elezioni nelle fila dell’Udc, è finito ai domiciliari con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’evasione fiscale. Dopo le Regionali puntava a fare il sindaco di Messina

MESSINA – “I nostri non sono voti drogati ma è un consenso puro. Mi prenderò una pausa di una settimana con l’auspicio che il 9 si chiuda il mio calvario giudiziario per essere un uomo libero e coltivare i miei valori”. Così Cateno De Luca festeggiava lunedì sera la sua rielezione nelle file dell’Udc. E

Catania, M5s fa il pieno di voti, Sammartino sbanca

Tutti i numeri del voto etneo: 4 seggi ai pentastellati, mentre il centrodestra con il 42,2% ne ottiene 6. Nel centrosinistra, 2 scranni vanno al Pd e uno a Sicilia Futura 

CATANIA – Il centrodestra si riprende lo scettro a Catania e provincia. La coalizione guidata da Nello Musumeci totalizza il 42,21%, grazie al quale ottiene 6 seggi a sala d’Ercole. Un risultato dovuto anche al ritorno alla base di molti esponenti che fino all’altro ieri stavano sulla barricata opposta e avevano contribuito nel 2013 all’elezione di

Renzi replica a Di Maio: “Ha paura, teme di confrontarsi”

Arriva a stretto giro la replica di Matteo Renzi all'annuncio di Luigi Di maio di voler annullare il duello tv di domani

ROMA – Arriva a stretto giro la replica di Matteo Renzi all’annuncio di Luigi Di maio di voler annullare il duello tv previsto per domani. Nei giorni scorso era stato proprio il candidato premier del Movimento Cinque Stelle a lanciare la sfida al Segretario del PD, salvo tornare sui suoi passi con i primi risultati delle

Il nuovo presidente della Regione dovrà dare risposte

La campagna elettorale per l’elezione del nuovo governatore e dell’Assemblea regionale che si è appena chiusa ci porta alle urne con un senso di smarrimento. Chiunque vinca domani, occorrerà ripartire dai fatti

Presidente

PALERMO – Indagati. Imputati. Condannati. Impresentabili. Meno tasse e Ponte sullo Stretto. Tante parole e moltissimi insulti. Che pena. Quanta tristezza. La Sicilia è sull’orlo del baratro, ma la campagna elettorale per l’elezione del nuovo governatore e dell’Assemblea regionale che si è appena chiusa ci porta alle urne con un senso di smarrimento. Di vuoto.