Inchiesta Brotherhood, ancora colletti bianchi in manette

L'avvocato catanese Antonio Drago è finito ai domiciliari per il reato di estorsione insieme ad un'altra persona

Inchiesta BROTHERHOOD

CATANIA – Ancora colletti bianchi in manette nell’ambito dell’inchiesta Brotherhood, l’operazione della Guardia di Finanza che alcuni mesi fa aveva evidenziato i legami tra Cosa Nostra catanese ed esponenti della massoneria. A finire ai domiciliari, su richiesta della Quinta Sezione Penale del Tribunale di Catania, sono stati l’avvocato Antonio Drago e l’affiliato Antonino Finocchiaro. Il reato configurato

Mafia, la mappa dei clan a Catania e in provincia

Le attività della Dia nella relazione dal ministero dell'Interno

L’architettura dei sistemi criminali della provincia etnea appare pressoché inalterata, confermando gli schieramenti da tempo delineati: da un lato cosa nostra, sul capoluogo e provincia, rappresentata dalle famiglie Santapaola e Mazzei e i La Rocca su Caltagirone; dall’altro i clan, fortemente organizzati, Cappello-Bonaccorsi e Laudani

Rompe i sigilli e riapre il box all’interno del Maas: arrestato imprenditore “vicino ai Santapaola”

In manette Ferdinando Vinciguerra: "Ha minacciato con metodi mafiosi l'amministratore giudiziario"

PATERNO’ – I carabinieri di Paternò hanno arrestato Ferdinando Vinciguerra, pregiudicato di 43 anni ritenuto vicino al clan Santapaola -Ercolano e già condannato per ricettazione e rapina, oltre ad essere imputato per un’estorsione aggravata ai danni dell’ imprenditore Tomasich. E’ accusato di aver minacciato con metodi mafiosi l’avvocato Giuseppe Maria Fallica, amministratore giudiziario del tribunale etneo, per