Augusta, Gdf scopre maxi evasione fiscale: scatta sequestro preventivo da 3 milioni di euro

Il provvedimento colpisce i beni e i conti di una società consortile, operante nel settore dei montaggi industriali di strutture metalliche, e dei suoi amministratori pro- tempore

SIRACUSA – La Guardia di Finanza, su delega della Procura della Repubblica di Siracusa, ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo,  per un valore di 3 milioni di euro, sui beni e sui conti di una società consortile dell’hinterland di Augusta, operante nel settore dei montaggi industriali di strutture metalliche, e dei suoi amministratori pro- tempore. Il

Evasione fiscale: sequestrati beni per 2,8 milioni a due ex soci di un’istituto di vigilanza del catanese

Sigilli al patrimonio di Giuseppe Sberna e Angela Paternità Serafina, fino al 13 luglio 2016 soci dell’Istituto di Vigilanza “La Sicurezza Srl” con sede a Raddusa

RADDUSA (CATANIA) – La Guardia di Finanza ha eseguito il sequestro preventivo sui beni mobili e immobili per un valore di 2,8 milioni di euro nella disponibilità di Giuseppe Sberna, di 56 anni, e Angela Paternità Serafina, di 52, fino al 13 luglio 2016 soci dell’Istituto di Vigilanza “La Sicurezza Srl” con sede a Raddusa,

Maxi evasione fiscale: sequestrati altri 75 milioni di euro al “re delle slot machine” Francesco Corallo

L'operazione della Guardia di Finanza e della DDA di Roma finalizzata al recupero di profitti illeciti sottratti al fisco e reimpiegati, tra l’altro, nell’acquisto della casa di Montecarlo da parte di Giancarlo Tulliani

CORALLO

I finanzieri dello Scico, nell’ambito delle indagini della Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica di Roma, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni per un valore di oltre 75 milioni di euro, emesso dal GIP del Tribunale capitolino, nei confronti della Global Starnet Ltd (già B Plus Giocolegale), una delle dodici società

Augusta, omesso versamento Iva: sequestro da 1,6 milioni al titolare della Gespi

Il provvedimento scaturisce dalle verifiche effettuate dalla Guardia di Finanza nei confronti della società operante nel  settore dell'energia, smaltimento rifiuti e servizi portuali. Il rappresentante legale è stato anche denunciato

SIRACUSA – La Guardia di Finanza ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo per un importo di 1.654.362,73 euro nei confronti della Ge.s.p.i. srl e del suo rappresentante legale. Il provvedimento firmato dal GIP del Tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, scaturisce dalle verifiche effettuate dalla Guardia di Finanza nei confronti della società di Augusta operante nel  settore dell’energia,

Evasore totale scoperto dalla Guardia di Finanza: sequestrati beni a un imprenditore siracusano

All'amministratore e socio unico della società nautica "Interyacht", con sede in Pachino, sequestrate quote societarie e disponibilità finanziarie per quasi 400 mila euro

SIRACUSA – La Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo nei confronti della società Interyacht, con sede in Pachino, e del suo amministratore, nonché socio unico, Francesco Di Pinto al quale sono state sequestrate quote societarie e disponibilità finanziarie per un importo complessivo fino alla concorrenza di 392.706,50 euro. Le indagini

Evasione fiscale nel ragusano, sequestrati 365 mila euro a società di autotrasporti

Il decreto emesso dal GIP di Ragusa è scaturito da un'indagine della Gdf

VITTORIA (RAGUSA) – I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno eseguito un sequestro preventivo di somme di denaro pari a 365.000 euro nei confronti di una società di Vittoria operante nel settore dell’autotrasporto. Il sequestro è scaturito da una complessa indagine fiscale condotta dagli investigatori del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa, che ha

De Luca, Riesame annulla interdittive. Lo sfogo: “Al Tribunale di Messina c’è un verminaio”

L'interdizione consisteva nel divieto di ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta per evasione fiscale. Lo sfogo su Facebook

MESSINA – Annullate le misure interdittive nei confronti di Cateno De Luca, il neo-deputato regionale dell’Udc arrestato lo scorso 8 novembre per associazione a delinquere finalizzata dall’evasione fiscale. E’ quanto ha deciso il Tribunale del Riesame, che ha revocato le misure nei confronti di De Luca e dell’ex presidente della Fenapi, Carmelo Satta, arrestato insieme all’esponente

Il Gip vieta le esternazioni social di Cateno De Luca

Accolta l'istanza della Procura di Messina che ha aggravato la misura cautelare degli arresti domiciliari imposta dall'8 ottobre al deputato regionale Udc accusato di evasione fiscale

MESSINA – Stop alle esternazioni social di Cateno De Luca. Il Gip di Messina accogliendo l’istanza della Procura ha aggravato la misura cautelare degli arresti domiciliari disposta nei confronti del deputato regionale Udc vietandogli di comunicare con l’esterno. La decisione arriva dopo la pubblicazione di diversi post su Facebook da parte del parlamentare dopo l’arresto

Evasione fiscale, Cateno De Luca torna a Palazzo di Giustizia I suoi legali chiedono la revoca dei domiciliari

Stamattina l'interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Messina del neo deputato regionale Udc che ieri è stato assolto al processo sul cosiddetto "Sacco" di Fiumedinisi

MESSINA – Dopo aver esultato e pianto ieri per l’assoluzione “perché il fatto non sussiste” al processo sul cosiddetto “Sacco” di Fiumedinisi, il neo deputato regionale dell’Udc Cateno De Luca ritorna a palazzo di Giustizia di Messina. Stamattina De Luca, attualmente ai domiciliari per l’accusa di evasione fiscale, è comparso davanti al Gip di Messina

De Luca assolto si commuove e rilancia: “Non sono un impresentabile, sfido Grillo e Salvini ad un confronto”

Il neo deputato regionale Udc era imputato per tentata concussione, abuso d'ufficio e falso in atto pubblico. Assolti anche gli altri imputati VIDEO "SCATENO", IL RITRATTO DELL'IMPRESENTABILE DE LUCA

  MESSINA – Il neo deputato regionale dell’Udc-Sicilia Vera, Cateno De Luca, è stato assolto perchè il fatto non sussiste. Questa il verdetto del collegio del Tribunale di Messina, presieduto dal Presidente Mario Samperi, al processo sul cosiddetto “Sacco di Fiumedinisi”, paesino sui Nebrodi di cui De Luca in passato è stato sindaco. Il neo eletto all’Ars, finito due giorni fa ai domiciliari per una presunta