La Vardera ammette: “Ho filmato tutto, ma volevo fare il sindaco”

Sulle accuse di aver corso un finta campagna elettorale con lo scopo di documentare la lotta per il potere palermitano interviene l'ex Iena

Vardera

Nessun bluff, una campagna elettorale svolta regolarmente ma documentata passo dopo passo. Un dettaglio che secondo Ismaele La Vardera – candidato sindaco alle Amministrative palermitane di domenica scorsa, da ore nella bufera per l’accusa di aver corso una campagna elettorale “finta” col solo scopo di girare un documentario sulle elezioni – non avrebbe condizionato la sua volontà di diventare primo cittadino del capoluogo siciliano

Il ritorno di Totò Cuffaro: innominabile o deus ex machina?

L'ex presidente della Regione è di nuovo al centro della scena: basta soltanto nominarlo - o che dica lui una mezza parola - perché si scateni il putiferio

Cuffaro

PALERMO – Colui-che-non-deve-essere-nominato esiste e non è un mago cattivo intenzionato a far fuori Harry Potter. E’ un signore di mezza età, ancora un po’ pingue, che porta gli occhiali e si fa apparentemente i fatti suoi mentre la politica siciliana non riesce a dimenticarlo.

Palermo, Ferrandelli apre la corsa: “Destra e sinistra per ricostruire”

Il candidato de I Coraggiosi apre la campagna: "A Palermo situazione catastrofica, occorre togliere le macerie"

Oggi come cinque anni fa. Certo, di acqua sotto i ponti ne è passata. Nel 2012 il capoluogo siculo vedeva sfidarsi la vecchia gloria Leoluca Orlando e il giovane di belle speranze Fabrizio Ferrandelli, il primo sostenuto da se stesso, il secondo dal Partito Democratico

Elezioni Palermo: in campo Orlando, Ferrandelli e Forello

Grandi assenti i partiti, ancora incerti su come posizionarsi. E dall'MpA si "invoca" Di Matteo

I “big” in campo per le elezioni a Palermo al momento sono solo tre. Gli altri aspettano a fare il passo, ma in privato più d’uno scalda i motori. Il voto dista ancora qualche mese ma già le cronache regionali ne sono appassionate, riconoscendo al voto nel capoluogo il valore di apripista per le regionali d’autunno (e dunque alle politiche del prossimo anno, se la legislatura vi sopravvivesse)

Palermo a cinque mesi dalle Amministrative: chi sarà il nuovo sindaco della “capitale” siciliana?

Il capoluogo di Regione voterà tra qualche mese il nuovo primo cittadino. Tutti gli schieramenti in campo per la corsa a sindaco

Mangerà il panettone, questo è certo, ma di sicuro gli andrà di traverso la colomba. A cinque mesi dal voto per l’elezione del nuovo sindaco palermitano, Leoluca Orlando Cascio è ai suoi minimi di popolarità. Riservatissimi sondaggi rivelerebbero una forbice tra il 12 e il 15 per cento. Manco sufficiente per il ballottaggio.