Augusta, ladro di limoni viene derubato da altri ladri: per recuperare la refurtiva chiama i carabinieri

I militari sono intervenuti dopo la telefonata di un sedicente vigilante che stava inseguendo dei "colleghi" sull'A18. Scoperta la verità, tre catanesi sono stati denunciati per furto aggravato

AUGUSTA (SIRACUSA) – Stavano per caricare sul furgone 400 chili di limoni appena rubati quando si sono visti sfilare la refurtiva da altri ladri. Pur di non restare a mani vuote e recuperare la refurtiva decidono di chiamare i carabinieri. I protagonisti della singolare vicenda sono due pluripregiudicati e un sedicente vigilante, tutti catanesi, che sono stati

Ballottaggi, sei sindaci per sette città. Trapani sceglie il commissario

I risultati del secondo turno delle Comunali: niente quorum nell'unico capoluogo, M5S battuto a Scordia

città

Sette città al voto ma soltanto sei sindaci eletti. E’ la sintesi dei ballottaggi siciliani celebrati ieri, insieme ad un centinaio di città italiane. Un voto complessivamente favorevole al centrodestra, quello di eri, se considerato a livello nazionale. In Sicilia la situazione è puntiforme, e l’esito non sembra designare un vincitore unico. Abbondano liste e candidati civici, piuttosto, e si segnalano alcuni casi politicamente clamorosi. Come quello di Trapani, dove si realizza la facile profezia della vigilia sul quorum

Ballottaggi, alle 19 affluenza al 25,6%. Trapani ferma al 16,6%

Quasi duecentomila elettori siciliani sono chiamati oggi alle urne per la scelta definitiva del nuovo sindaco. A rischio il quorum nel capoluogo

AFFLUENZA

Arriverà questa sera con l’esito dei ballottaggi la valutazione definitiva su questa tornata Amministrativa in Sicilia. Un voto che già dal primo turno avevano riservato delle sorprese, con molti “grandi vecchi” riconfermati alla guida di importanti città siciliane. Su tutte Palermo, dove il trionfo dell’uscente Lelouca Orlando si celebra ormai da due settimane.

Comunali, – 3 ai ballottaggi. Ecco chi si gioca la carica di sindaco

Dopo le sorprese del primo turno i ballottaggi siciliani di domenica saranno l'occasione per una valutazione definitiva di queste Amministrative

affluenza

Sette partite ancora da giocare, quasi duecentomila elettori chiamati al voto per la scelta definitiva del nuovo sindaco. I ballottaggi siciliani di domenica prossima saranno l’occasione per una valutazione definitiva di queste Amministrative, dopo le sorprese del primo turno e le riconferme di molti “grandi vecchi” alla guida di importanti Comuni. Ad andare alle urne

Amministrative, si vota per eleggere i sindaci di 1,6 milioni di siciliani

Dalle grandi metropoli ai piccolissimi paesi, saranno centotrentatré i Comuni dell'isola chiamati a rinnovare le loro amministrazioni

SINDACI

Quanto siano importanti le Amministrative del prossimo 11 giugno lo sanno bene i partiti, che su e giù per l’Italia stanno attrezzandosi per la riconquista dei Comuni presentandosi con la loro faccia o più prudentemente celandosi dietro variopinte liste civiche. Nel bailamme amministrativo nazionale la Sicilia ha naturalmente il suo ruolo privilegiato