Frode milionaria sulla vendita di alcolici: Fiamme Gialle di Agrigento sgominano banda

I fermi sono stati eseguiti simultaneamente in diverse regioni d'Italia su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento

alcolici

AGRIGENTO – Associazione per delinquere finalizzata al falso e alla frode fiscale con l’aggravante della transnazionalità. E’ l’accusa di cui dovranno rispondere sei soggetti fermati nelle scorse ore grazie alle indagini della Compagnia della Guardia di Finanza di Agrigento e dell’Ufficio delle Dogane e Monopoli di Porto Empedocle. Si tratta di B.P., 50 anni, milanese, capeggiatore dell’organizzazione; S.S., di circa

Vittoria, fatture false e finti braccianti agricoli: sequestro da tre milioni e 18 persone denunciate

La complessa frode fiscale scoperta dalle Fiamme Gialle. Venti le aziende coinvolte, operanti nel settore della commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli

RAGUSA – Diciotto persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza di Ragusa nell’ambito dell’operazione “Ghost farms”: utilizzando alcune ‘società cartiere’ avrebbero messo in piedi un giro di fatture false per 10 milioni di euro. Sono accusate di reati fiscali e truffa ai danni dell’INPS.  Eseguito anche un decreto di sequestro per equivalente disposto dal

Messina, in manette un commercialista e 4 imprenditori

Disposto il sequestro preventivo per oltre 23 milioni di euro, su conti correnti e disponibilità finanziarie riconducibili agli indagati e alle società coinvolte (NOMI E FOTO)

MESSINA – Un commercialista e quattro imprenditori sono stati arrestati nell’ambito di un’operazione della Guardia di Finanza di Messina, denominata “Zero tasse”, che ha permesso di portare alla luce una maxi frode fiscale ed un vasto giro di fatture false. Le ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei cinque indagati sono state emesse dal GIP

Messina, milioni di litri di gasolio agricolo rivenduti al mercato nero

Operazione della Guardia di Finanza. Nove persone denunciate

MESSINA – Acquistavano gasolio agricolo e poi lo rivendevano al mercato nero a prezzi ridotti evadendo l’imposta. Nove persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza della polizia Tributaria di Messina. Sono accusate di aver messo su un vorticoso traffico di prodotti petroliferi ceduti illegalmente che avrebbe permesso di evadere due milioni di euro di tasse. Nel