Ragusa, vendevano merce contraffatta su Fb

Quattro persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza che ha smascherato un sistema di frode per la vendita on line di capi d'abbigliamento, accessori e orologi con i marchi taroccati

RAGUSA – Capi d’abbigliamento, accessori e orologi con i marchi contraffatti venduti su Facebook. E’ quanto scoperto dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa, che hanno smascherato un complesso di sistema di frode per la vendita on line di merce palesemente taroccata.  Nell’operazione denominata “FAKE-book”, sono stati individuati oltre cinquanta account privati operanti in

“Dirty oil”, preso a Lampedusa il maltese Debono

Secondo gli investigatori sarebbe uno degli organizzatori dell’associazione a delinquere internazionale che riciclava sul mercato italiano ed europeo il gasolio libico illecitamente asportato dalla raffineria di Zawyia 

Gasolio

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) – I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, in collaborazione con i colleghi della Brigata di Lampedusa e di quelli della Sezione Navale di Catania, hanno arrestato sull’isola pelagia, Darren Debono, di 43, il cittadino maltese destinatario di una misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Catania, nell’ambito dell’operazione

La rotta illecita del gasolio libico da Malta alla Sicilia

I risultati dell'operazione "Dirty Oil", che nelle scorse ore ha portato all'arresto di 9 persone accusate di aver messo in piedi un'associazione a delinquere dedita al riciclaggio di carburante rubato. 50 gli indagati

  CATANIA – “Un traffico internazionale operante su uno degli scenari più caldi tra Europa e Africa, cioè in Libia”. Con queste parole il Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro ha introdotto i risultati dell’operazione “Dirty Oil”, che nelle scorse ore ha portato all’arresto di nove persone accusate di aver messo in piedi un’associazione a delinquere dedita al

Messina, arrestati due imprenditori. Sequestrate Ferrari e Maserati

L'operazione dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Messina con il concorso della locale Sezione Operativa DIA

MESSINA – Trasferimento fraudolento di titoli e valori. E’ il reato contestato dalla Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo di Messina, diretta dal Procuratore Maurizio De Lucia, a due imprenditori arrestati questa mattina dai Carabinieri del Comando Provinciale con il supporto della sezione locale della DIA. Si tratta di Antonino Lamonica, 51 anni, e del figlio Giuseppe,

Vittoria, fatture false e aziende “cartiere”: maxi evasione da 2 milioni

Denunciati 9 imprenditori operanti nel settore del montaggio serre

VITTORIA (RAGUSA) – I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno denunciato per reati fiscali 9 persone, responsabili a vario titolo di 4 aziende di Vittoria operanti nel campo del montaggio serre. Secondo le Fiamme Gialle gli imprenditori avrebbero emesso e utilizzato fatture per operazioni inesistenti, e omesso la presentazione delle dichiarazioni dei redditi.   Dalle indagini delle Fiamme

Fatture false per incassare fondi pubblici: 11 denunciati

Operazione della Guardia di Finanza di Patti, nel messinese

guardia di finanza

La frode ha riguardato i fondi destinati al rimboschimento di un terreno dell’estensione di trenta ettari, nel territorio del comune di San Piero Patti, nell’area dei Nebrodi. Sequestrati beni per 180 mila euro

Pozzallo, maxi frode dell’accoglienza: denunciati 6 dipendenti comunali

Concluse le indagini della Guardia di Finanza

Gli indagati hanno richiesto impropriamente a rimborso negli anni 2013 e 2014 somme per oltre 650 mila Euro, attestando falsamente una distribuzione di materiale mai avvenuta, giustificata da prospetti artatamente “gonfiati”. Chiesto il loro rinvio a giudizio