“Ciao, come stai?”: e gli ruba la pensione appena ritirata alle Poste: catanese in manette

I fatti accaduti a Niscemi nel gennaio 2017, quando un anziano venne avvicinato da un uomo ladro che facendo finta di conoscerlo lo abbracciò, impossessandosi di 740 euro

CATANIA – Aveva finto di conoscerlo e dopo averlo abbracciato gli aveva sfilato di tasca la pensione appena prelevata all’ufficio postale. A distanza di quasi un anno il ladro è stato assicurato alla giustizia dai Carabinieri che hanno arrestato Gaetano Mirabella, pregiudicato catanese di 62 anni, con l’accusa di furto con destrezza e violazione della sorveglianza

Cinque chili di marijuana nel bagagliaio dell’auto: corriere della droga catanese arrestato a Gela

In manette Salvatore Manganaro, 28 anni.I l carico di stupefacente era destinato ad alimentare il mercato catanese e avrebbe fruttato circa 30.000 euro

GELA (CALTANISSETTA) – Nascondeva cinque chili di marijauna nel bagagliaio dell’auto. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un corriere della droga, Salvatore Manganaro, catanese di 28 anni, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo del Reparto Territoriale di Gela, in provincia di Caltanissetta.  Ieri sera, intorno alle 21, i

Gela, fanno 50mila euro vendendo droga. Vengono arrestati e tassati

È la storia che arriva dalla provincia di Caltanissetta, dove alcuni spacciatori sono stati catturati dalla Polizia e poi fatti oggetto di accertamenti da parte della Guardia di Finanza

GELA – Pensavano di fare soldi facili vendendo droga. Oltre ad essere arrestati, invece, dovranno anche pagare le tasse sul guadagno illecito. È la storia che arriva da Gela, in provincia di Caltanissetta, dove alcuni spacciatori sono stati catturati dalla Polizia e poi fatti oggetto di accertamenti da parte della Guardia di Finanza. Anche sui

Gela, spacciava ai domiciliari: 28enne arrestato con 5 chili di droga

Durante un controllo di routine nell'appartamento di un pregiudicato, i Carabinieri hanno scoperto un ingente quantitativo di hashish, marijuana e cocaina

GELA (CALTANISSETTA) – Era agli arresti domiciliari, ma ciò nonostante A.C., pregiudicato gelese di 28 anni, riusciva a spacciare hashish, marijuana e cocaina. Sono stati i carabinieri a scoprire che nella sua abitazione il giovane custodiva un ingente quantitativo di droga.  Durante un controllo di routine, i militari dell’Arma hanno notato un atteggiamento nervoso del 28enne

Gela, intimidazioni a colpi di fucile: 2 arresti

Operazione congiunta di Polizia e Carabinieri: in manette due pregiudicati accusati di essere i responsabili di due atti intimidatori avvenuto lo scorso 24 giugno

GELA (CALTANISSETTA) – Fatta luce su due atti intimidatori avvenuti a Gela lo scorso 24 giugno. Polizia e Carabinieri, in un’operazione congiunta denominata “Far West” hanno arrestato due pregiudicati gelesi per minacce, danneggiamento a mezzo dell’esplosione di colpi di arma da fuoco, porto di arma da fuoco con matricola abrasa e ricettazione. Si tratta di: Saverio

In fiamme l’auto del capo della segreteria di Crocetta

Il rogo nella notte a Gela: distrutta la vettura di uno degli esponenti di punta del Megafono, il Movimento del presidente della Regione che commenta: "Non ci fermeranno"

GELA (CALTANISSETTA)  – Incendiata la notte scorsa, intorno alle 2, davanti alla sua abitazione, a Gela, l’auto di Enrico Vella, responsabile della segreteria tecnica del presidente Rosario Crocetta e uno degli esponenti regionali di primo piano del Megafono.  La notizia è stata resa pubblica dallo stesso governatore, che afferma: “Cosa lega lo strano furto di

Evasione fiscale da 14 milioni: 5 denunce a Gela

Nel mirino della Guardia di Finanza di Caltanissetta due società operanti su tutto il territorio regionale nel settore degli impianti elettrici. Sequestrati 150 mila euro e immobili

GELA (CALTANISSETTA) – La Guardia di Finanza di Caltanissetta ha scoperto una maxi evasione fiscale da 14 milioni di euro a opera di due società gelesi attive su tutto il territorio regionale nel settore degli impianti elettrici. Le indagini dei finanzieri hanno ricostruito l’intero volume di affari dal 2011 al 2016, accertando gli ingenti profitti conseguiti

Gela, catanese ferito a una gamba; arrestato il presunto ‘pistolero’

In manette un giovane gelese, attuale compagno della ex della vittima. E' accusato di lesioni personali aggravate e porto e detenzione di arma comune da sparo.

GELA (CALTANISSETTA) – E’ stato arrestato il presunto ‘pistolero’ che sabato sera a Gela, al culmine di una lite, ha ferito a colpi di una 7.65 un 21enne catanese, Francesco D’Amico. Le manette sono scattate per John Parisi, un giovane gelese con precedenti, accusato di lesioni personali aggravate e detenzione di arma comune da sparo.

Gela, prima la lite poi i colpi di pistola: catanese ferito

E' successo poco dopo le 19 vicino all'ex scalo ferroviario. Forse una donna, alla base del litigio tra un gruppo di gelesi e Francesco D'Amico, 30 anni, raggiunto da una pallottola a una gamba

GELA (CALTANISSETTA) – Un 30enne catanese, Francesco D’Amico, è stato ferito a una gamba da un colpo di pistola nel corso di una sparatoria avvenuta poco dopo le 19 in via Flavone, a Gela, nei pressi dell’ex scalo ferroviario. Sul posto è intervenuta la Polizia, che sta cercando di ricostruire quanto accaduto. Dalle prime informazioni,

Gela, uccide la madre e tenta di ammazzare il padre

La Polizia ha arrestato Giuseppe Di Dio, 54 anni. L'uomo avrebbe da tempo problemi psichiatrici. La donna, 75 anni, sarebbe stata soffocata. Il padre 85enne è ricoverato in ospedale e le sue condizioni non sarebbero gravi

GELA (CALTANISSETTA) – Ha ucciso la madre e poi ha tentato di ammazzare il padre. Il dramma familiare si è consumato stamattina poco prima delle 8, a Gela, nel nisseno. La Polizia ha arrestato Giuseppe Di Dio, 54 anni. L’uomo avrebbe da tempo problemi psichiatrici.  Gli investigatori giunti sul teatro della tragedia, un appartamento in