Cefalù, 34 indagati al “Giglio”: “Interventi illegittimi e non registrati”

87 i capi d'imputazione contestati al personale della struttura e dell'Assessorato alla Salute. La reazione del Movimento Cinque Stelle: "Liste d'attesa sulle spalle dei pazienti"

Giglio

CEFALU’ (PALERMO) – Cinque anni di indagini, trentaquattro indagati tra medici e infermieri, ottantasette capi d’imputazione che vanno dal peculato alla truffa, dal falso all’abuso d’ufficio alla “gestione di specialità medicinali ad azione stupefacente”. E’ la sintesi del terremoto giudiziario scoppiato questa mattina all’Ospedale “San Raffaele Giglio” di Cefalù, con la notifica da parte dei Nas