TOGLIAMO IL DISTURBO

I redattori di Tribù, il direttore e l'editore prendono congedo dai lettori con la certezza di aver fatto il proprio dovere. Finisce la nostra esperienza editoriale 

Tribù pubblica oggi un’intervista esclusiva a Giovanni Paparcuri, il “commesso giudiziario” che scampò all’attentato a Rocco Chinnici e lavorò per anni fianco a fianco con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, nell’ufficio bunker del Palazzo di Giustizia di Palermo. Una testimonianza intima degli uomini dietro gli eroi, con i loro dubbi, le incertezze e le paure

Caro Presidente, allora ci dica lei cosa scrivere

Il governatore ha individuato il grande male che attanaglia la Sicilia. Ovvero il "giornalismo spazzatura", cioè quello che non piace a lui

PALERMO – Va dato atto al Presidente Nello Musumeci di aver fatto presto a individuare i problemi che zavorrano la Sicilia. La crisi economica accompagnata da un grave deficit? Certo. L‘emergenza rifiuti con il rischio di un black out nella gestione della “monnezza” da qui a pochi mesi? Pure. La necessità di un riassetto istituzionale,

I 20 POTENTI SOTTO L’ETNA

Chi sono le donne e gli uomini più potenti della città di Catania? Ecco la classifica di fine anno stilata dalla redazione di Tribù

Chi sono le donne e gli uomini più potenti della città di Catania? E’ la domanda alla quale tenta di rispondere la classifica di fine anno stilata da Tribù, indicando i protagonisti della vita cittadina che per influenza, autorevolezza ed entrature possono essere considerati il gotha del potere catanese. Due precisazioni sono d’obbligo. La prima.

L’X Factor del giornalismo

Mario Barresi è certamente tra i protagonisti più influenti del giornalismo siciliano, ed è letto e molto rispettato a Roma come a Milano

Inviato e firma di punta del principale quotidiano cittadino, Mario Barresi è un giornalista tra i più stimati del panorama siciliano e nazionale. Non c’è querelle politica o retroscena di palazzo che sfugga alla sua penna, che riesce ad essere acuta e pungente senza mai trascendere i limiti della correttezza. Il che dovrebbe essere la normalità, ma in un

Lutto per il giornalismo siciliano: si è spento Totò Barresi, aveva 71 anni

Il giornalista è morto nella sua casa di Vizzini dopo una lunga malattia. Barresi era entrato alla Rai nel 1995 e vi aveva lavorato fino alla pensione

Barresi

CATANIA – Grave lutto per il giornalismo siciliano. Si è spento all’età di 71 anni Salvatore “Totò” Barresi, storico corrispondente de La Sicilia da Vizzini e redattore della sede Rai di Catania. Il giornalista è morto nella sua casa di Vizzini dopo una lunga malattia. Barresi era entrato alla Rai nel 1995, dopo anni da collaboratore come articolo 2,

Siracusa, minacce al giornalista Paolo Borrometi

Il pregiudicato Francesco De Carolis in un audio al direttore del giornale online La Spia: "Appena vedo di nuovo la mia faccia in un articolo tuo ti vengo a cercare fino a casa e ti massacro"

BORROMETI

  SIRACUSA – “Gran pezzo di merda, appena vedo di nuovo la mia faccia in un articolo tuo ti vengo a cercare fino a casa e ti massacro. E poi denunciami sta minchia, con le mani non c’è il carcere, pezzo di merda, te lo dico già subito”. Sono le minacce rivolte dal pregiudicato siracusano Francesco De Carolis al giornalista Paolo

Di Maio vs giornalisti, il cronista del Fatto: “Confermo tutto”

La versione di Luca De Carolis, tra i protagonisti della vicenda del ristorante palermitano dove i vertici del M5s avrebbero chiesto al proprietario di scegliere tra loro e i cronisti già seduti 

Fatto

PALERMO – “Vi dimostrate casta e giornalisti non liberi, arrampicandovi sugli specchi!!! E insisti come un omertoso qualunque continuando a negare!!! Spero che Travaglio prenda provvedimenti!”. E’ solo uno delle decine di commenti piovuti nelle ultime ore sulla bacheca di Luca De Carolis, cronista del Fatto Quotidiano, tra i protagonisti della vicenda del ristorante palermitano

La gestazione è finita, adesso iniziamo a correre. Con i lettori

Una comunità attiva che condivide, commenta, segnala problemi, si incazza: ecco chi siamo (e dove andiamo)

Tribù

Su Facebook siamo 3000 e passa. Avevamo festeggiato i 2000 “mi piace” lo scorso 21 aprile: conti alla mano marciamo al ritmo di +300 al mese. E sono tutti “mi piace” reali, non comprati, di persone che hanno letto, apprezzato il nostro modo di fare informazione, condiviso il taglio che abbiamo inteso dare alle notizie

Catania, stampa e giustizia: quando tacere sarebbe meglio che scrivere

Chi sono i giornalisti che nei giorni scorsi hanno scritto articoli ponderosi per contestare l'azione della Procura e di alcuni magistrati

Si è riaccesa da qualche giorno in città l’antica diatriba sui rapporti tra stampa e magistratura. Essendo stati tra i primi a notare l’avvio della polemica – e non volendo superficialmente attribuirla al caldo, che pure in queste ora sta provando molti di noi – torniamo brevemente sul punto per fornire al lettore i termini completi della questione, affinché possano formarsi un’opinione autonoma