Acireale, la difesa di Castro: “Nessun voto di scambio”

Le parole dell'avvocato del consigliere comunale di Acireale, candidato all'ARS alle Regionali del 5 novembre, nella bufera per un servizio del programma di Italia Uno

Castro

ACIREALE (CATANIA) – “Con riferimento alla trasmissione “Le Iene” – andata in onda ieri 21 novembre 2017 sull’emittente televisiva nazionale Italia 1 – Antonio Castro intende qui immediatamente e categoricamente escludere la sussistenza di qualsivoglia condotta direttamente o indirettamente riconducibile a voto di scambio, in occasione della recente campagna elettorale per il rinnovo dell’Assemblea Regionale

Crocetta contro le Iene: “Volevano riprendermi in costume”

Un'ingerenza nella propria vita privata che al Presidente della Regione Siciliana non è andata proprio giù

Iene

CASTEL DI TUSA (MESSINA) – “Violenza privata”. Non esita a usare questa definizione il Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta per riferire un episodio occorso questa mattina nella sua casa di Castel Di Tusa, nel messinese. Protagonista un inviato della trasmissione le Iene – probabilmente il palermitano Fabio Agnello – che avrebbe raggiunto il governatore

Barellieri della morte, inchiesta confermata. Asp: “Doveroso collaborare”

Si indaga sul presunto giro d'affari intorno alle "esecuzioni" dei pazienti terminali

barellieri

BIANCAVILLA (CATANIA) – Arriva la conferma di un’indagine della Procura di Catania sulle morti “sospette” di malati terminali avvenute a bordo di alcune ambulanze private in servizio presso l’Ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla. A sollevare il caso due servizi della trasmissione “Le Iene”, che avevano ricostruito il presunto giro d’affari intorno alle “esecuzioni” dei pazienti terminali,

Diritti, politica e sport: le (ex) Iene non mollano Palermo

Le cronache degli ultimi mesi hanno registrato il protagonismo di ben tre ex membri della trasmissione di Italia Uno nel capoluogo siciliano

Iene

Lo stile è quello che abbiamo imparato a conoscere – apprezzandolo – nel corso di decine di stagioni televisive. Incalzanti, dissacranti, provocatorie, Le Iene hanno costruito nel corso degli anni un modello di tv-verità a metà tra il giornalismo di inchiesta e l’intrattenimento. Il giusto mix per far breccia nel cuore del popolo italiano: argomenti seri – serissimi, talvolta – intervallati da episodi leggeri e divertenti e da una conduzione un po’ dadaista.

La Vardera ammette: “Ho filmato tutto, ma volevo fare il sindaco”

Sulle accuse di aver corso un finta campagna elettorale con lo scopo di documentare la lotta per il potere palermitano interviene l'ex Iena

Vardera

Nessun bluff, una campagna elettorale svolta regolarmente ma documentata passo dopo passo. Un dettaglio che secondo Ismaele La Vardera – candidato sindaco alle Amministrative palermitane di domenica scorsa, da ore nella bufera per l’accusa di aver corso una campagna elettorale “finta” col solo scopo di girare un documentario sulle elezioni – non avrebbe condizionato la sua volontà di diventare primo cittadino del capoluogo siciliano