Pozzallo, immigrazione clandestina: fermato scafista egiziano

Le indagini sullo sbarco di 21 migranti partiti dalle coste libiche e giunti ieri nel porto ragusano dopo essere stati soccorsi da una nave della Marina militare irlandese 

POZZALLO (RAGUSA) – La Polizia di Ragusa ha fermato uno scafista accusato di aver condotto una piccola imbarcazione con 21 migranti a bordo, giunti ieri nel porto di Pozzallo. Si tratta di un cittadino egiziano di 18 anni, Youssef Mouhamed. Secondo i testimoni è lui che ha condotto il natante partito dalle coste libiche.  I

Violenze e stupri ai migranti in partenza dalla Libia: 4 trafficanti fermati a Catania

Le indagini di Gdf e Polizia sullo sbarco di 768 migranti giunti il 28 settembre al porto di Catania. In carcere due libici e due marocchini

CATANIA – Le connection house in Libia come un girone infernale. I migranti reclusi, prima di imbarcarsi sui gommoni, minacciati e picchiati dai trafficanti che non esitano addirittura a sparare e a stuprare. E’ quanto emerge dalle drammatiche testimonianze sulla violenza e sulle condizioni disumane della detenzione in Libia raccolte da Guardia di Finanza e Polizia di

Sbarco di 269 migranti a Catania, fermato presunto scafista

Le indagini della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza

CATANIA – La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza di Catania, sotto il coordinamento della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, hanno posto in stato di fermo Kingsley Tomsi, 33enne di nazionalità nigeriana, perchè gravemente indiziato del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in relazione allo sbarco di 269 migranti partiti dalle coste libiche

Costretta a prostituirsi dopo rito voodoo: presi la ‘madame’ e il ‘trolley man’

Una giovane nigeriana sbarcata a Catania vittima di due connazionali arrestati dalla Mobile

CATANIA – La Squadra mobile di Catania ha fermato, in esecuzione di un decreto della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica etnea, Doris Osaheruwumen, di 28 anni, intesa Anita,  e Godwin Osariemen di 21 anni, entrambi di nazionalità nigeriana. I due sono gravemente indiziati, in concorso fra loro, del delitto di tratta di persone, con

Sui gommoni, tra gli immigrati clandestini, anche sospetti jihadisti

Operazione della Guardia di Finanza, scoperta rotta dalla Tunisia al trapanese: 15 arresti

immigrati

PALERMO – Smantellata un’organizzazione criminale, operante tra la Tunisia e l’Italia, dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, al contrabbando di sigarette e al riciclaggio. L’operazione denominata “Scorpion Fish” dei Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, con la collaborazione dei colleghi della Compagnia di Marsala, ha portato all’arresto di 15 persone.  In corso di esecuzione