Sonia Alfano: “Lo Stato ha dimenticato mio padre”

"Siamo solo noi familiari a portare avanti l'eredità di Beppe"

Sonia Alfano ha una voce dolcissima. E’ questo il primo dato che l’intervistatore trae parlandole, e dispiacendosi che una voce così bella debba velarsi di malinconia. Motivi di particolare lietezza, purtroppo, non ce ne sono: sopratutto oggi che è l’anniversario dell’uccisione di suo padre.