Librino, gara di solidarietà dopo l’attacco ai “Briganti”: “Non mollate, siete il rugby più bello”

All'indomani dell'incendio doloso che ha distrutto la club house sono centinaia i messaggi di solidarietà che piovono sull'associazione sportiva

Briganti

CATANIA – “Siamo i genitori di un ragazzo di 11 anni che sabato ha giocato ospite con con i vostri ragazzi al CUS a Catania. Siamo rimasti veramente colpiti dal vostro lavoro fatto con i ragazzi, vi siamo vicini sicuri che gente con il vostro spirito si rialzerà più forte e più bella di prima”. All’indomani

Librino, incendio distrugge la sede dei Briganti rugby: “Neppure il fuoco ci fermerà”

Le fiamme di natura dolosa sono divampate la scorsa notte all'interno della sede sociale all'interno del campo San Teodoro nel quartiere Librino, nella periferia sud di Catania

CATANIA – Un incendio ha completamente distrutto la Club house dei Briganti Rugby Librino, formazione che milita nel campionato di Serie C. Pochi dubbi sulla natura dolose delle fiamme che sono divampate la scorsa notte all’interno della sede sociale all’interno del campo San Teodoro nel quartiere Librino, nella periferia sud di Catania. Sul posto sono intervenute alcune

Mascalucia, in fiamme la villa storica all’ingresso del paese. Sul posto i Vigili del Fuoco

MASCALUCIA (CATANIA) – Un grosso incendio è scoppiato oggi pomeriggio in una dimora storica alle porte di Mascalucia, di fronte alla piazza “Falcone e Borsellino” dove ogni giovedì si tiene il mercato cittadino. Come mostrato dalle immagini in diretta – girate dalla pagina Facebook “Mascalucia DOC” – le fiamme sono deflagrate nel primo pomeriggio, con

Giarre, vasto incendio in autosalone. In fiamme decine di auto

Le fiamme, divampate per cause ancora non chiarite, hanno aggredito il vasto edificio che ospita l'autosalone, danneggiando decine di automobili e l'officina

Giarre

GIARRE (CATANIA) – Un vasto incendio si è verificato ieri, poco prima della mezzanotte, in una nota auto-concessionaria di Giarre, la Opel Gidauto di contrada Rovittazzo, lungo la statale 114. Le fiamme, divampate per cause ancora non chiarite, hanno aggredito il vasto edificio che ospita l’autosalone, danneggiando decine di automobili – dalle prime stime una sessantina – e interessando,

Gagliano, provocano esplosione ai server del Comune. Arrestate due persone

I due sono rimasti feriti durante l’azione. Si erano introdotti nei locali comunali dando fuoco agli archivi dell’Ente

NICOSIA – Danneggimento aggravato seguito da incendio. Con questa accusa i Carabinieri del Comando Provinciale di Enna hanno arrestato nelle scorse ore Salvo Giuliano, 39 anni, e Andrea Riolo, 25 anni, con precedenti penali, entrambi di Gagliano Castelferrato, in provincia di Enna. I due sono accusati di essersi introdotti nei locali comunali che ospitano gli archivi

Capo d’Orlando, scoppia incendio in casa: pensionato ucciso nel sonno da esalazioni

Tragedia la scorsa notte nella cittadina in provincia di Messina. Enrico Lo Presti, 65 anni, dormiva nella camera accanto alla cucina da dove per un corto circuito si è sviluppato il rogo

CAPO D’ORLANDO (MESSINA) – Tragedia la scorsa notte a Capo d’Orlando, grosso centro della riviera tirrenica in provincia di Messina. Un pensionato Enrico Lo Presti, 65 anni, é morto per un rogo che si è sviluppato nell’abitazione di un suo amico dove si trovava ospite per qualche giorno per effettuare la raccolta delle olive. Per

In fiamme l’auto del capo della segreteria di Crocetta

Il rogo nella notte a Gela: distrutta la vettura di uno degli esponenti di punta del Megafono, il Movimento del presidente della Regione che commenta: "Non ci fermeranno"

GELA (CALTANISSETTA)  – Incendiata la notte scorsa, intorno alle 2, davanti alla sua abitazione, a Gela, l’auto di Enrico Vella, responsabile della segreteria tecnica del presidente Rosario Crocetta e uno degli esponenti regionali di primo piano del Megafono.  La notizia è stata resa pubblica dallo stesso governatore, che afferma: “Cosa lega lo strano furto di

Enna, appiccò incendio in un bosco: allevatore in manette

I carabinieri hanno arrestato un 49enne di Valguarnera. Sarebbe l'autore del rogo avvenuto lo scorso 28 agosto in un’area demaniale nella zona industriale Dittaino

ENNA – I carabinieri di Enna hanno arrestato il presunto autore dell’incendio avvenuto lo scorso 28 agosto in un’area demaniale e privata a ridosso della zona industriale Dittaino. E’ un allevatore pregiudicato di Valguarnera Caropepe, Giuseppe Coci, di 49 anni. L’uomo è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Enna, che ha accolto la richiesta

Catania, fiamme alla delegazione comunale di viale Rapisardi

Sul posto per domare le fiamme sono intervenuti undici uomini e tre mezzi dei Vigili del Fuoco

Rapisardi

CATANIA – Un incendio si è verificato in queste ore presso gli uffici della delegazione comunale di viale Mario Rapisardi a Catania. Sul posto per domare le fiamme sono intervenuti undici uomini e tre mezzi dei Vigili del Fuoco, tra cui un’autoscale e un’autobotte. Presente anche un funzionario tecnico per la valutazione sullo stato della

Voleva bruciare sterpaglie: provocò incendio che ha distrutto 16 ettari di vegetazione

Avviso di conclusione indagini notificato a un 61enne di Monreale, ritenuto responsabile del rogo avvenuto nel giugno 2016 a San Martino delle Scale

MONREALE – Sarebbe il responsabile dell’incendio che, il 15 e 16 giugno dell’anno scorso, partendo dal Monte Caputo di San Martino delle Scale si è propagato fino a Piano Geli, danneggiando anche parte delle mura più esterne del Castellaccio e distruggendo oltre 16 ettari di macchia mediterranea. Un avviso di conclusioni indagini, preludio della richiesta