Regione, la dirigente dell’Anticorruzione indagata per peculato

Luciana Giammanco da commissario della Provincia di Trapani si sarebbe appropriata di 25.753 euro. Indagata anche Silvia Coscienza, dirigente dell'Osservatorio sui Rifiuti

PALERMO – Luciana Giammanco, la dirigente del dipartimento regionale Funzione pubblica alla guida dell’Anticorruzione della Regione Siciliana, è indagata per peculato insieme a Silvia Coscienza, dirigente dell’Osservatorio regionali sui Rifiuti. Entrambe a fine ottobre hanno ricevuto un avviso di conclusione delle indagini firmato dal sostituto procuratore della Repubblica di Palermo, Luca Battinieri. Secondo l’accusa avrebbero ottenuto compensi

Magistratura, Sebastiano Ardita nominato Procuratore Aggiunto a Catania

La notizia del "ritorno" del magistrato ai piedi dell'Etna era circolata nelle scorse settimane, ma solo nelle scorse ore ha trovato l'ufficialità con la decisione del plenum del Csm

Ardita

CATANIA – Un grande ritorno nella magistratura catanese. Sebastiano Ardita, Procuratore Aggiunto a Messina, tornerà ai piedi dell’Etna nello stesso ruolo. Lo ha deciso all’unanimità il plenum del Consiglio Superiore della Magistratura. Secondo molti, lo stesso PM potrebbe essere tra i candidati alle elezione dei nuovi consiglieri togati del Csm prevista per luglio del prossimo anno. La notizia

Firmopoli Siracusa, il sindaco PD Garozzo tra i 15 indagati

L'inchiesta della Procura sulle irregolarità nella presentazione di 14 liste alle Comunali 2013. Avvisi di garanzia anche 2 consiglieri comunali e l'ex presidente della Provincia Foti

Garozzo

SIRACUSA – La Procura della Repubblica di Siracusa ha notificato 15 avvisi di conclusione delle indagini preliminari, nell’ambito dell’inchiesta sulle firme false depositate da alcune liste presentate alle Comunali del 2013. L’avviso di conclusioni indagini è l’atto che precede la richiesta di rinvio a giudizio. Tra gli indagati, anche il sindaco Pd Giancarlo Garozzo, che va

Voleva bruciare sterpaglie: provocò incendio che ha distrutto 16 ettari di vegetazione

Avviso di conclusione indagini notificato a un 61enne di Monreale, ritenuto responsabile del rogo avvenuto nel giugno 2016 a San Martino delle Scale

MONREALE – Sarebbe il responsabile dell’incendio che, il 15 e 16 giugno dell’anno scorso, partendo dal Monte Caputo di San Martino delle Scale si è propagato fino a Piano Geli, danneggiando anche parte delle mura più esterne del Castellaccio e distruggendo oltre 16 ettari di macchia mediterranea. Un avviso di conclusioni indagini, preludio della richiesta

Appello delle associazioni a Calenda: ‘Stop ad accorpamento’

La lettera al Ministro dello Sviluppo Economico dopo la Conferenza Stato-Regioni: "Lanciamo un appello al Governo affinché dia seguito alla richiesta della Regione Siciliana"

Governo

CATANIA – Sull’ok all’accorpamento della Camere di Commercio di Catania, Siracusa e Ragusa deciso dalla Conferenza Stato-Regioni la scorsa settimana intervengono le associazioni dell’Artigianato, della Cooperazione e della Piccola Impresa del Sudest Sicilia. Che prendono carta e penna per rivolgersi direttamente al Governo e al Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda per chiedere l’”accorpamento delle sole camere di Ragusa

Paternò, indagati consigliere e moglie di un Assessore?

Tra le 71 persone coinvolte nell’inchiesta sull'Ospedale cittadino “SS. Salvatore” comparirebbero nomi importanti della maggioranza di Naso

PATERNO’ – L’onda lunga delle indagini sull’Ospedale “SS. Salvatore” toccherebbe il neo-eletto Consiglio Comunale di Paternò. E sfiorerebbe la Giunta presentata due giorni fa dal sindaco Nino Naso, eletto al primo turno lo scorso 11 giugno con il 46% dei voti. Un successo netto, quello del primo cittadino, che aveva impiegato alcune settimane a trovare la

Caso Riscossione, Crocetta a Musumeci: “Disegno politico? Non sono il capo della Procura”

Il Presidente della Regione replica alle dichiarazioni del leader di #DiventeràBellissima: "Non offenda i magistrati"

L’inaugurazione del circolo catanese di #Ripartesicilia”, il suo nuovo movimento, passa quasi in secondo piano. E non poteva essere altrimenti. Sono ancora calde le parole al vetriolo pronunciate poche ore fa in conferenza stampa da Nello Musumeci – sull’avviso di conclusione delle indagini per abuso d’ufficio recapitato dalla Procura di Catania a nove dipendenti della sede di Catania di Riscossione Sicilia

Siracusa, donna Carabiniere si toglie la vita: indagato il marito

Alla base del suicidio, secondo la testimonianza dell'uomo, una banale lite forse per motivi di gelosia

Appartenevano entrambi alle Forze dell’Ordine, sebbene in due Corpi diversi e con differenti gradi. Marito e moglie al servizio della legge, e senza problemi evidenti che potessero motivare la tragedia di due giorni fa. Quando lei, trentaduenne maresciallo dei Carabinieri, si è tolta la vita sparandosi due colpi di pistola nella sua abitazione

Palermo, indagato il candidato sindaco M5S

"E' un atto dovuto dopo la denuncia sulle firme false, sono sereno"

Al centro del nuovo terremoto, ci sarebbe la denuncia dei deputati nazionali grillini travolti dal caso firme false. L’esposto è stato presentato circa un mese fa perché secondo Riccardo Nuti, Claudia Mannino e Giulia Di Vita, l’inchiesta della Procura di Palermo sarebbe stata “ispirata” dall’attuale candidato alla prima poltrona cittadina