Cefalù, liquami fognari in mare a ridosso delle mura megalitiche: sigilli a impianto di sollevamento

Lo sversamento dei liquami deriverebbe dal cattivo funzionamento di alcune pompe di sollevamento dell’impianto colpito dal provvedimento di sequestro emesso dalla Procura di Termini Imerese

CEFALU’ (PALERMO) – La Polizia di Stato, in esecuzione di un decreto emesso dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese, ha sequestrato l’impianto di sollevamento fognario installato in piazza Marina a Cefalù. Il provvedimento scaturisce dalle attività di osservazione e di monitoraggio effettuate dai poliziotti del locale Commissariato sul tratto di mare compreso tra piazza Marina

Scaricavano le acque nere nel mare di Ognina: sigilli a due chioschi

Serie di controlli della Polizia sul lungomare di Catania (FOTO)

CATANIA – Scaricavano le acque nere direttamente in mare. Due chioschi bar situati a ridosso nel porticciolo di Ognina sono stati sequestrati nel corso di controlli contro i reati ambientali effettuati sul lungomare di Catania da agenti del Commissariato Borgo-Ognina, insieme alla Polizia Provinciale. I due titolari sono stati denunciati per il reato ambientale di scarico

Inquinamento, M5S: “Sicilia non comunica dati zone industriali, in arrivo stangata Ue”

Trizzino e Corrao: “Gravi colpe della Sicilia, nessun dato recente nel Catanese e nelle zone industriali sul biossido di azoto"

inquinamento

PALERMO – Dopo quelli per la gestione dei rifiuti e delle acque reflue “all’orizzonte una nuova procedura di infrazione da Bruxelles” per l’Italia sul versante della lotta all’inquinamento. E’ l’allarme lanciato da Ignazio Corrao e Giampiero Trizzino, rispettivamente europarlamentare e deputato regionale del MoVimento 5 Stelle, i quali in una nota sottolineano che “i siciliani