E se il M5s si alleasse con i liberali per azzerare il sistema?

Sul tavolo un "patto dell'onestà" per far fuori il consociativismo tra centrodestra e centrosinistra e aprire una nuova stagione politica

ROMA – Un “patto dell’onestà” per mettere fuori gioco l’establishment politico della Seconda Repubblica, già pronto a un Gentiloni-bis in caso di stallo a tre come nel 2013. Quando centrodestra e centrosinistra arginarono l’exploit del Movimento Cinque Stelle con una manovra di palazzo favorita dalla Legge elettorale. Cinque anni dopo il Porcellum non c’è più ma l’imperativo categorico

LiberaItalia, incontro con i vertici Pd sulle Politiche

Si è svolto ieri a Roma, presso la sede del Partito Democratico di Largo del Nazareno, un incontro tra una delegazione dei liberali di "LiberaItalia" e i vertici nazionali del Pd

LiberaItalia

PALERMO – Si è svolto ieri a Roma, presso la sede del Partito Democratico di Largo del Nazareno, un incontro tra una delegazione dei liberali di “LiberaItalia”, di cui ha fatto parte Giuseppe Benedetto e guidata dal segretario nazionale Antonio Fiumefreddo, e il coordinatore nazionale del Pd, Lorenzo Guerini. Tema dell’incontro le prossime elezioni politiche.

Fiumefreddo presidente: “Una Sicilia da vivere”

L'avvocato in campo con i liberali: "Alternativi a destra, sinistra e Grillo. Il programma? Infrastrutture, giovani e lavoro"

Fiumefreddo

La voce circola insistentemente da giorni, e il diretto interessato non nega di essere in procinto di prendere una decisione. L’amministratore unico di Riscossione Sicilia Antonio Fiumefreddo potrebbe scendere in campo per le prossime Regionali alla guida di una lista di liberali, già lanciata con il nome “LiberaItalia”