Fiumefreddo assolto perché il fatto non sussiste

L'avvocato catanese era imputato per i reati di truffa e infedele patrocinio nella vicenda dell’appuntato dei Carabinieri Favara

Calunnia

CATANIA – “Assolto perché il fatto non sussiste”. Dopo cinque anni di indagini, due richieste di archiviazione e un’imputazione coatta, ieri pomeriggio la dottoressa Chiara Raffiotta della Prima Sezione Penale del Tribunale di Catania ha emesso una sentenza di assoluzione nei confronti dell’avvocato Antonio Fiumefreddo, imputato per i reati di truffa e infedele patrocinio nella

Cinquantuno giorni di libertà (e molti altri a venire)

La libertà ha un buon sapore e non vi rinunceremo facilmente

libertà

Ma che ci siamo messi in testa? Di informare i cittadini su quanto avviene in città e nei Palazzi dove non gli è concesso entrare? Di aiutarli a comprendere lo stato delle cose per cercare di migliorarle? Di raccontare la nostra terra senza il guinzaglio di nessun potente, in una città che al guinzaglio si va abituando?