Politiche, l’affondo di LiberaItalia: “Rivendichiamo la possibilità di esserci”

A denunciare la riesumazione di simboli sepolti e le alleanze innaturali tra partiti è il segretario nazionale Fiumefreddo

LiberaItalia

ROMA – “Un mercimonio di simboli per raccattare poltrone”. A due mesi dal voto per le Politiche arriva l’affondo dei liberali italiani sulle premesse poco esaltanti della campagna elettorale, con nuovi e vecchi partiti disposti a tutto pur di ottenere una manciata di seggi. A denunciare la riesumazione di simboli sepolti e le alleanze innaturali

Liste, Crocetta sacrifica il Megafono per l’Arcipelago

Per gli addetti ai lavori l'accordo sarebbe chiuso. Sarà il governatore a portare in dono i suoi candidati alla lista del sindaco di Palermo

Megafono

L’ultima notizia è una “possibile conferenza stampa” annunciata ieri pomeriggio e poi non realizzata. Le trattative hanno richiesto più tempo del previsto e così per avere l’ufficialità sul ritiro del Megafono di Rosario Crocetta – confluito nella “lista del Presidente” di Fabrizio Micari, che sarebbe poi l’Arcipelago Sicilia promesso da Leoluca Orlando – bisognerà aspettare la giornata di oggi.

Tre domande a Nello Musumeci

Alcuni interrogativi all'ex presidente dell'Antimafia Regionale, tra i favoriti nella corsa a governatore, in merito alle liste pulite e alle scelte dei partiti della coalizione di centrodestra 

nello musumeci

La campagna elettorale per le Regionali del 5 novembre entra nel vivo e tra qualche giorno saranno rese note le liste dei candidati all’ARS di ciascuna coalizione. Tutti gli aspiranti governatori hanno promesso liste “pulite” e garantito un severo controllo sui candidati. Specialmente chi nella precedente legislatura ha ricoperto il ruolo di presidente della Commissione Regionale Antimafia

Pellegrino: “Musumeci? il mio popolo vota per lui”

Le parole del candidato già segnalato dalla Commissione Regionale Antimafia: "Se vorrà farò un mega evento a piazza Santa Maria delle Salette"

pellegrino

“Ho apprezzato tantissimo il lavoro di Nello Musumeci, uomo di grande spessore politico, che da Presidente della Commissione Regionale Antimafia ha fatto un lavoro doveroso. E non lo dico perché oggi fa parte della coalizione: il suo lavoro mi ha consentito di dimostrare la mia estraneità a tutte le accuse”. A parlare è Riccardo Pellegrino – 33 anni, consigliere comunale a Catania – in campo per le Regionali del 5 novembre nelle fila di Forza Italia

Musumeci candida il consigliere che segnalò all’Antimafia?

Tra i candidati di Forza Italia a sostegno del leader di #DiventeràBellissima anche Pellegrino, già segnalato dalla Commissione Regionale Antimafia 

Pellegrino

CATANIA – Tutto è bene quel che finisce bene. Sarà un’amplissima coalizione di centrodestra a sostenere la candidatura di Nello Musumeci alla Presidenza della Regione, composta da Forza Italia, Cantiere Popolare, UdC, Cdu, Movimento nazionale siciliano, ex MpA, Fratelli d’Italia, Noi Con Salvini ed Energie per l’Italia. Un fronte eterogeneo, con il quale l’ex presidente della