Regionali, la denuncia nel catanese: “Anziani interdetti portati a votare S. senza il consenso dei familiari”

La denuncia circola da alcune ore sui social network insieme ad un video realizzato in un ufficio elettorale di un Comune dell'hinterland etneo dal figlio di una 88enne ricoverata in una casa di cura 

  CATANIA – Anziani interdetti portati a votare senza l’autorizzazione dei familiari. La denuncia circola da alcune ore sui social network insieme ad un video realizzato all’interno di un ufficio elettorale di un Comune dell’hinterland etneo. Nel filmato, un cittadino si reca in Municipio per controllare se la propria madre abbia votato. Una circostanza confermata dal

Catania, M5s fa il pieno di voti, Sammartino sbanca

Tutti i numeri del voto etneo: 4 seggi ai pentastellati, mentre il centrodestra con il 42,2% ne ottiene 6. Nel centrosinistra, 2 scranni vanno al Pd e uno a Sicilia Futura 

CATANIA – Il centrodestra si riprende lo scettro a Catania e provincia. La coalizione guidata da Nello Musumeci totalizza il 42,21%, grazie al quale ottiene 6 seggi a sala d’Ercole. Un risultato dovuto anche al ritorno alla base di molti esponenti che fino all’altro ieri stavano sulla barricata opposta e avevano contribuito nel 2013 all’elezione di

L’attacco M5s: “Mo.Se.Ma riserva di caccia di preferenze”

Agata Montesanto, rappresentante M5s nel consiglio comunale di Mascalucia,  chiede l'intervento immediato della Prefettura e della Procura di Catania

MASCALUCIA (CATANIA) – “L’’articolo pubblicato oggi su Tribupress scopre finalmente parte di un metodo malato e strettamente legato alla politica del voto di scambio all’interno della gestione delle assunzioni alla Mosema”. Lo afferma Agata Montesanto, consigliere comunale del M5s di Mascalucia, commentando il contenuto del messaggio whataapp diffuso dalla nostra testata inviato dal neo assessore alle Politiche

A Battiati il Pd compatto si allea con Forza Italia

Grande coalizione alle pendici dell'Etna

pd

Il Pd etneo ribolle di litigi ma nella cittadina alle porte di Catania le correnti hanno sotterrato l’ascia di guerra, dando vita a una gigantesca alleanza in vista delle prossime elezioni Comunali con dentro anche gli azzurri Pogliese e Papale, nonché ex An

Ars, i deputati ci costano troppo e lavorano poco

Nicola D'Agostino 'maglia nera', Vincenzo Vinciullo il 'primo della classe'

casta fannulloni deputati ars

Pagano il caffè 50 centesimi. Al bar di Palazzo dei Normanni c’è la convenzione. Agevolazione doverosa, certo, visto lo “stipendio” a cinque cifre che percepiscono ogni mese.Sono loro, quelli della casta siciliana. I 90 deputati Ars

Trame e retroscena della “tesseropoli” PD a Catania

"Furbate", "brogli" e "tesseramento drogato" ai piedi dell'Etna

tesseropoli pd

Una situazione paradossale: mentre in tutta Italia si battaglia per racimolare iscritti, a Catania – la patria del dissenso al referendum costituzionale che è costato la poltrona all’ex premier ed ex segretario del partito Matteo Renzi – gli iscritti addirittura li si respinge