Antimafia, il direttore della Dia a Messina

Tracciato il bilancio dell'ultimo anno di attività della sezione operativa

dia

MESSINA – Operazione “Tekno”, accessi ai cantieri del G7 e monitoraggi degli appalti pubblici. E ancora oltre 43 milioni di euro di patrimoni mafiosi aggrediti. Questi i principali risultati dell’ultimo anno di attività della sezione operativa della Dia di Messina illustrati nel corso della visita del direttore della Direzione Investigativa Antimafia, Nunzio Antonio Ferla. Nell’occasione, alla

Giammarinaro, il re delle cliniche DC che fece litigare Sgarbi e Toscani

Chi è l'ex deputato regionale in odor di mafia a cui la Procura di Trapani ha confiscato nelle scorse ore beni per circa quindici milioni di euro 

TRAPANI. Dalla DC a Vittorio Sgarbi, passando per diversi provvedimenti giudiziari e da ultimo per la confisca di circa quindici milioni di euro e la sorveglianza speciale per cinque anni. La vicenda di Giuseppe Giammarinaro – settantun anni, “re delle cliniche” ed ex deputato regionale della Balena Bianca – si arricchisce di un nuovo capitolo con la

Borsellino quater: ergastolo per Madonia e Tutino, prescrizione per Scarantino

Dieci anni di carcere per i due pentiti minori che con le loro false dichiarazioni hanno mandato in carcere sette innocenti

borsellino

CALTANISSETTA – Ergastolo per i boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino, dieci anni per i falsi pentiti Francesco Andriotta e Gaetano Pulci, prescrizione del reato per Vincenzo Scarantino. E’ la sentenza emessa ieri sera dai giudici della Corte di Assise del Tribunale di Caltanissetta, presieduti da Antonio Balsamo, chiamati a deliberare nel corso del quarto processo

Preso mentre prepara il barbecue: così finisce la latitanza del capo dei “Carateddi”

Concetto Bonaccorsi si nascondeva in un appartamento in provincia di Pistoia

Aveva lasciato il carcere di Secondigliano per un permesso premio di tre giorni e non vi aveva più fatto ritorno. Fino ad oggi: Concetto Bonaccorsi, storico capo bastone dell’omonima famiglia affiliata al clan Cappello-Bonaccorsi, è stato rintracciato nelle scorse ore dagli uomini della Squadra Mobile di Catania

Omicidi e droga: colpo al clan di Vizzini legato ai Santapaola

Operazione dei Carabinieri di Catania: 9 arresti

vizino

L’indagine, prosecuzione di quella denominata “Ciclope”, è stata avviata dopo alcuni gravissimi fatti di sangue verificatisi nel 2012 e 2013 nei territori di Francofonte, Vizzini e Grammichele. Gli investigatori, grazie a indagini tecniche e dinamiche poi riscontrate dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, hanno accertato l’esistenza di un’organizzazione mafiosa e di ricostruirne la struttura organizzativa.

Andrea Orlando a Librino: “Comunità e istituzioni contro l’illegalità”

Il Ministro della Giustizia è intervenuto stamattina ad un incontro sulla legalità nel quartiere catanese

Andrea Orlando

“La risposta migliore che lo Stato possa dare a questi territori è metter in campo più forze: servono più insegnanti, più psicologi, più assistenti sociali, più Forze dell’Ordine”. A dirlo – davanti ai ragazzi dell’Istituto Onnicomprensivo “Pestalozzi” di Librino – è stato il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, intervenendo questa mattina ad un incontro su giustizia e legalità nel quartiere catanese

Imprenditore taglieggiato denuncia: in manette 6 “santapaoliani” di Biancavilla

Inchiesta della Procura di Catania sul clan "Mazzaglia-Toscano-Tomasello"

Gli indagati per anni avrebbero taglieggiato un imprenditore locale che pagava loro la ‘protezione” per lavorare “senza problemi”. La vittima però ha trovato la forza di ribellarsi e ha iniziato a collaborare, confermando quanto emerso dalle indagini dei carabinieri

Il ritorno di Totò Cuffaro: innominabile o deus ex machina?

L'ex presidente della Regione è di nuovo al centro della scena: basta soltanto nominarlo - o che dica lui una mezza parola - perché si scateni il putiferio

Cuffaro

PALERMO – Colui-che-non-deve-essere-nominato esiste e non è un mago cattivo intenzionato a far fuori Harry Potter. E’ un signore di mezza età, ancora un po’ pingue, che porta gli occhiali e si fa apparentemente i fatti suoi mentre la politica siciliana non riesce a dimenticarlo.

Ignazio Corrao: “La mafia ora porta la valigetta e il colletto bianco”

L'ultimo step dei focus sul Parlamento Europeo Tra Europa e Regione, Michela Giuffrida: “Basta fratture rischiamo deriva democratica” Salvo Pogliese: “Io candidato? Sto valutando, ma fondamentale centrodestra unito” Giovanni La Via: "Inutile nascondere la polvere sotto al tappeto"

Concludiamo i nostri focus sul Parlamento Europeo con Ignazio Corrao, eurodeputato in quota Movimento 5 Stelle. Con Corrao parliamo di agromaria, rifiuti, fondi mal spesi e mancanza di progettualità