Crocetta rilancia il Megafono e attacca: “Finanziaria? Giocano sporco”

Gli "auguri" del presidente della Regione al suo Movimento

Il governatore annuncia di voler difendere con le unghie e con i denti la sua manovra anche perché “qualcuno sta giocando sporco”. Un’approvazione, quella dei quindici articoli della legge, che rischia di impantanarsi tra i giochi politici di Palazzo dei Normanni. Ma lui, però, prova a vendere cara la pelle: “Sia chiaro che io non lo accetterò. Qui salta il tavolo”.