Appello a Grasso: “Si candidi, la Sicilia ha bisogno di lei”

Intellettuali, professionisti e docenti scrivono al presidente del Senato per convincerlo a scendere in campo

grasso

PALERMO – “Il prossimo presidente della Regione dovrà riconsegnare la speranza a questa terra bellissima e disgraziata e restituire decoro alle istituzioni pubbliche. Presidente Grasso, le chiediamo un atto di amore: chiediamo la sua disponibilità a candidarsi”. Così  un gruppo di intellettuali, professionisti e docenti in una lettera-appello indirizzata al presidente del Senato Piero Grasso perché

Regionali, Crocetta: “Non siamo colonia, decideranno i siciliani”

Messaggio video su Facebook del governatore. Domenica il nome del candidato M5s: nove in corsa

crocetta

PALERMO – Rosario Crocetta torna a far sentire la sua voce in ottica elezioni Regionali. “Sicuramente non saranno quelli di Milano, che in Sicilia hanno fatto affari con gli appalti, con la sanità, con le Consip, a decidere il futuro della Sicilia. Non saranno neppure i politici di Roma a decidere. Il nuovo presidente della Regione

Scontri al corteo anti Renzi: 39 denunce tra antagonisti e ultrà del Catania

Le indagini sui tafferugli con la polizia scoppiati davanti alla Villa Bellini lo scorso 11 settembre 

CATANIA – La Digos di Catania ha denunciato 39 persone a seguito degli incidenti avvenuti a conclusione del corteo organizzato lo scorso 11 settembre organizzato dall’area antagonista catanese in occasione della presenza nel capoluogo etneo dell’allora premier Matteo Renzi per la giornata conclusiva della Festa Nazionale de l’Unità. Si tratta di tra cui 11 militanti

Sonia Alfano sceglie Articolo 1: “Finalmente la sinistra per il lavoro”

La scelta dell'ex deputato europeo

Sonia alfano

ROMA – L’ex deputato europeo Sonia Alfano aderisce ad Articolo 1-Movimento democratico e progressista, il partito nato alcune settimane fa dalla scissione di Massimo D’Alema, Pierluigi Bersani e Roberto Speranza dal PD guidato da Matteo Renzi. Una precisa scelta di campo, quella rivendicata dall’ex eurodeputato, ritenuta dirimente per il futuro del Paese. “Finalmente qualcosa di sinistra

Gentiloni a Catania, Ugl: “Basta spot, Bianco faccia vedere al Premier la Catania sofferente”

L'affondo dei segretari delle federazioni Metalmeccanici e Chimici

Il sindacato invita il primo cittadino a portare il premier “nelle aree degradate e nei quartieri popolari dove la presenza dello Stato non è ancora sufficiente” e non alla sede Enel Green Power di Passo Martino, nel cuore della zona industriale. “Un’impresa sostenuta dalle istituzioni che ha conseguito i risultati sperati”

Trame e retroscena della “tesseropoli” PD a Catania

"Furbate", "brogli" e "tesseramento drogato" ai piedi dell'Etna

tesseropoli pd

Una situazione paradossale: mentre in tutta Italia si battaglia per racimolare iscritti, a Catania – la patria del dissenso al referendum costituzionale che è costato la poltrona all’ex premier ed ex segretario del partito Matteo Renzi – gli iscritti addirittura li si respinge

G7 Taormina, cantieri ancora chiusi ma la Boschi è ottimista

A 90 giorni dal summit mondiale sopralluogo del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio

E’ vero che ci sono pochi interventi da fare, ma è certo che sarebbe stato meglio muoversi prima, come più volte denunciato dal sindaco Eligio Giardina, che oggi ha ricevuto in Municipio la visita di Maria Elena Boschi. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ha effettuato un sopralluogo sullo stato delle opere in vista del G7. Un impegno che non è stato particolarmente impegnativo e gravoso, visto appunto che ancora non si è praticamente mossa foglia

“RiparteSicilia”, ecco il logo del movimento di Crocetta. Alta tensione in casa Pd

La mossa del governatore alla vigilia della convention di Faraone

Il nuovo soggetto politico lanciato dal governatore che non solo si ricandiderà a fine anno alla guida di Palazzo d’Orleans, ma presenterà liste per l’Ars, dove conta di piazzare almeno 15 deputati, una per il Senato e “se servirà” per le Comunali di primavera

Referendum: sostenitori, traditori e disertori di Renzi in Sicilia

Dove sono i renziani sopraggiunti in questi mesi ad ingrossare il partito democratico in Sicilia?

“La viltà chiede: è sicuro? L’opportunità chiede: è conveniente? La vanagloria chiede: è popolare? Ma la coscienza chiede: è giusto? Ma arriva il momento in cui si deve prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare ma la si deve prendere perché la propria coscienza ci dice che è giusta”.