Fiumefreddo a tutto campo: “Cancelleri ha preso un colpo di sole. La Regione? E’ ancora ferma al palo”

9 agosto 2017 - 9 agosto 2018. Un anno dopo la (finta) liquidazione votata all'ARS l'ex Amministratore unico di Riscossione Sicilia torna a parlare 

9 agosto 2017 – 9 agosto 2018. Un anno dopo la (finta) liquidazione di Riscossione Sicilia l’ex amministratore unico Antonio Fiumefreddo torna a parlare. In un’intervista nella quale affronta, oltre alla questione della società di riscossione ferma al palo e tuttora senza governance, anche i sommovimenti della politica siciliana in un’estate troppo calda non solo per il termometro,

Librino, gara di solidarietà dopo l’attacco ai “Briganti”: “Non mollate, siete il rugby più bello”

All'indomani dell'incendio doloso che ha distrutto la club house sono centinaia i messaggi di solidarietà che piovono sull'associazione sportiva

Briganti

CATANIA – “Siamo i genitori di un ragazzo di 11 anni che sabato ha giocato ospite con con i vostri ragazzi al CUS a Catania. Siamo rimasti veramente colpiti dal vostro lavoro fatto con i ragazzi, vi siamo vicini sicuri che gente con il vostro spirito si rialzerà più forte e più bella di prima”. All’indomani

Regione, sui rifiuti è crisi ma la maggioranza litiga

Il tutto mentre 50 sindaci del palermitano annunciano un sit-in davanti a Palazzo d'Orléans per protestare contro la situazione di Bellolampo

PALERMO – Una Regione senza Assessore ai Rifiuti. Proprio mentre la crisi delle discariche tocca il punto più drammatico, con un rischio concreto di black-out nella gestione della “monnezza” da qui a pochi mesi. Dal 29 dicembre l’interim resta nelle mani del Presidente Nello Musumeci, in attesa che nei prossimi giorni la delega venga riassegnata. Il tutto mentre

Emergenza rifiuti, l’attacco del Movimento 5 Stelle: “Musumeci fa soltanto proclami come Crocetta”

Sulla crisi delle discariche siciliane arriva l'affondo dei deputati del M5s. Che annunciano la partecipazione al sit in dei sindaci del 18 gennaio

PALERMO – Sette-otto mesi di autonomia per le discariche siciliane. Poi il collasso del sistema dei rifiuti, con conseguenze imprevedibili per l’isola. Era stato lo stesso Nello Musumeci a dipingere un quadro a tinte fosche della gestione della “monnezza” in Sicilia, sin dalle prime battute del suo mandato. Quando il Presidente della Regione aveva chiesto maggiori poteri

M5s all’attacco di Musumeci: “Persona inconsistente, ora realizzi le promesse”

A prendere la parola il capogruppo dei pentastellati a Sala d'Ercole Valentina Zafarana e il vicepresidente dell'ARS Giancarlo Cancelleri

PALERMO – Serata di fuoco ieri all’Assemblea regionale siciliana, con l’esposizione delle linee programmatiche da parte del Presidente Nello Musumeci e gli interventi dei vari gruppi parlamentari. Se il PD ha aperto ad una collaborazione con l’esecutivo sui singoli provvedimenti, un attacco netto è arrivato da parte del Movimento Cinque Stelle. Che non ha esitato a

Caro Presidente, allora ci dica lei cosa scrivere

Il governatore ha individuato il grande male che attanaglia la Sicilia. Ovvero il "giornalismo spazzatura", cioè quello che non piace a lui

PALERMO – Va dato atto al Presidente Nello Musumeci di aver fatto presto a individuare i problemi che zavorrano la Sicilia. La crisi economica accompagnata da un grave deficit? Certo. L‘emergenza rifiuti con il rischio di un black out nella gestione della “monnezza” da qui a pochi mesi? Pure. La necessità di un riassetto istituzionale,

ARS, Musumeci presenta le linee programmatiche L’attacco di De Luca: “Mi dica se vuole il mio voto”

Il Presidente della Regione ha esposto le iniziative che il Governo adotterà per l'isola. Il Capogruppo del Misto rilancia la polemica sugli impresentabili

ARS

PALERMO – Emergenza economica, emergenza dei rifiuti, emergenza istituzionale. Sono un crogiolo di emergenze le dichiarazioni programmatiche rese oggi pomeriggio all’Assemblea regionale siciliana dal Presidente Nello Musumeci. Che ai deputati riuniti in Sala d’Ercole ha esposto le iniziative che il Governo adotterà nei prossimi anni per raddrizzare una situazione che il governatore ha descritto come drammatica.  Ma

Emergenza Rifuti, 50 sindaci si autoconvocano a Palazzo d’Orléans

Il collettivo di primi cittadini si è riunito nelle scorse ore a San Cipriello, per concordare una linea comune con il governo regionale e nazionale

Rifiuti

SAN CIPRIELLO (PALERMO) – A parlar chiaro è l’immagine diffusa ieri di un lunga fila di auto-compattatori fermi alle porte di Bellolampo. La discarica nel palermitano il cui esaurimento rischia di coincidere con l’apocalisse dei rifiuti in Sicilia. Nei giorni scorsi, il “munnizza gate” era stato al centro di dichiarazioni incrociate tra il Presidente della

Sulla Cultura Musumeci la pensa al contrario di Sgarbi

Nel 2016 l'allora membro dell'opposizione si scagliava contro il Governo Crocetta per lo spostamento dell'Annunciata di Antonello da Messina. Opera inamovibile proprio come la Dea di Morgantina

Beni Culturali

PALERMO – “Una scelta priva di senso e rischiosissima per il nostro patrimonio artistico”. A stroncare la proposta dell’Assessore regionale ai Beni Culturali Vittorio Sgarbi, che nelle scorse ore aveva ipotizzato lo spostamento delle Dea di Morgantina dalla città di Aidone a Palermo e a Roma, lamentando lo scarso pubblico che la scultura ellenica riscuote nel comune ennese, non

Dea di Morgantina, bufera sull’Assessore Sgarbi: “E’ venuto per gestire i tesori siciliani o per depredarli?”

Molti cittadini hanno preso carta e penna (virtuali) per chiedere a Musumeci di intervenire sulle dichiarazioni del responsabile dei Beni Culturali

Morgantina

PALERMO – E’ bufera sull’Assessore regionale ai Beni Culturali Vittorio Sgarbi. Di nuovo. Sul tavolo, stavolta, la proposta lanciata qualche sera fa dal critico d’arte, nel corso del Tg3 Linea notte , sul trasferimento della Dea di Morgantina – il celebre manufatto greco del V secolo attribuito ad un discepolo di Fidia – dalla città di Aidone,