L’Istat rivede al ribasso le stime del Pil siciliano: si teme un nuovo buco nei conti della Regione

Secondo l'Istituto di statistica, l'Isola in recessione nel 2015 a -0,1%. L'economia sommersa stimata 14,95 miliardi, con una incidenza del 19,2% sul Pil. I traffici illegali valgono 15 miliardi

PALERMO – I conti della Regione Siciliana potrebbero essere ancora più da sprofondo rosso. All’orizzonte, infatti, fa capolino il concreto rischio di un nuovo buco nel bilancio. Il dipartimento Economia sta infatti valutando l’impatto sul bilancio dell’ultimo bollettino Istat di fine dicembre con i dati definitivi del Pil per il 2015 e 2016 in netto ribasso

Regione, rosso da 6 miliardi: “Per 3 anni niente illusioni”

Il governatore convoca una conferenza stampa per lanciare l'"operazione verità" sulle disastrate finanze regionali. "L'indebitamento è di 8 miliardi e 35 milioni di euro"

PALERMO – L’ha ribattezzata l’”operazione verità” sui disastrati conti della Regione Siciliana. Due giorni dopo la “fotografia” sull’emergenza rifiuti, Nello Musumeci convoca nuovamente la stampa. Stavolta per fornire i dati contenuti del lavoro fatto da una commissione tecnica incaricata dalla giunta di fare chiarezza sullo stato di salute della casse regionali. Al fianco del governatore

Myrmex, Musumeci convoca gli ex ricercatori

Il Presidente della Regione ascolterà i lavoratori licenziati. Sospesa la protesta convocata per domani sotto il Palazzo dell'Esa di Catania

Myrmex

CATANIA – Alla fine la chiamata da Palazzo d’Orléans è arrivata. “Una delegazione di ex ricercatori della Myrmex è stata convocata a Palermo dal presidente della Regione, Nello Musumeci. In attesa di ulteriori sviluppi, il sit in programmato per domani di fronte l’ex Palazzo dell’Esa (Catania) è stato sospeso. Lo comunicano la Cgil e la Filctem

De Luca a Musumeci: “Non ho la rogna, Sicilia Vera merita un posto in Giunta”

Nuovo post del neo deputato regionale Udc che si rivolge al neo governatore:  "La smetta di coltivare il campo dell'ipocrisia istituzionale" e propone Giuseppe Lombardo, presidente del suo Movimento, per un assessorato"

MESSINA – “Presidente Musumeci detto Nello…Cateno De Luca non ha la rogna!”. Inizia così l’ennesimo post, con video annesso, del neo deputato regionale Udc da mercoledì scorso ai domiciliari per una maxi evasione fiscale. Ringalluzzito dall’assoluzione al processo sul cosiddetto “Sacco di Fiumedinisi”, il paesino sui Nebrodi di cui in passato è stato sindaco, il

Dallo show in mutande alla rielezione e all’arresto Ritratto dell’impresentabile Cateno De Luca

Il deputato regionale, rieletto all’ARS alle ultime elezioni nelle fila dell’Udc, è finito ai domiciliari con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’evasione fiscale. Dopo le Regionali puntava a fare il sindaco di Messina

MESSINA – “I nostri non sono voti drogati ma è un consenso puro. Mi prenderò una pausa di una settimana con l’auspicio che il 9 si chiuda il mio calvario giudiziario per essere un uomo libero e coltivare i miei valori”. Così Cateno De Luca festeggiava lunedì sera la sua rielezione nelle file dell’Udc. E

Il discorso di Musumeci: “Sicilia non sia più terra dei vinti”

"Sarò il presidente di tutti i siciliani, di chi ha ritenuto di votarmi e di chi legittimamente ha ritenuto di votare altri o di non partecipare al voto". Le prime parole del neo-presidente 

CATANIA – Nello Musumeci prende la parola quando ormai lo spoglio consegna un’attestazione definitiva del successo. Già dal pomeriggio la vittoria si era nettamente delineata, con le congratulazioni giunte al candidato del centrodestra dal leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che in un video pubblicato su Facebook aveva rivendicato la vittoria, e da Giorgia Meloni, giunta nel pomeriggio

Catania, i “morti” portano Berlusconi, Meloni e Salvini

Ieri il Cavaliere ha arringato il suo popolo dal palco del teatro Politeama di Palermo. Oggi replica a Catania, dove sono presenti anche i leader di Lega e Fratelli d'Italia

CATANIA – Ai tempi dell’ultima visita, durante la campagna elettorale per le politiche del 2008, Silvio Berlusconi era ancora il dominus della politica italiana e si preparava a tornare al governo per la terza volta. E la città ai piedi dell’Etna, amministrata dal medico-erborista Umberto Scapagnini, avrebbe portato il suo degno contributo al trionfo elettorale

Li Destri, un “impresentabile” anche nelle liste di Cancelleri?

Il cugino omonimo di Giacomo Li Destri, candidato nel M5s, è imputato nel processo alla mafia delle Madonie scaturito dall'operazione "Black cat" del 2015. Per lui, nel luglio scorso, è stata chiesta una condanna a 14 anni

Li Destri

PALERMO – Ad accusarlo di doppia morale, durante il confronto televisivo andato in onda ieri dalla Annunziata su Rai 3, era stato Nello Musumeci. Per difendersi dall’assedio sugli “impresentabili” il candidato del centrodestra aveva tirato a Giancarlo Cancelleri una stoccata sul doppiopesismo tra gli indagati dentro e fuori dal Movimento Cinque Stelle. La polemica, però, era

Berlusconi-Grillo, è sfida all’ultimo voto: saranno contemporaneamente in piazza a Catania

Il leader M5s anticipa di un giorno il suo arrivo in Sicilia: il 28 ottobre sarà nel capoluogo etneo dove nelle stesse ore il Cav interverrà a una convention di FI

CATANIA – Segnatevi questa data: sabato 28 ottobre. Quel giorno a Catania andrà in scena il duello a distanza tra Silvio Berlusconi e Beppe Grillo. Alla già annunciata visita del leader di Forza Italia in giornata risponde infatti l’ex comico genovese, che nelle scorse ore ha fissato per lo stesso giorno il suo arrivo in Sicilia scegliendo

Berlusconi-Musumeci: scoppia la pace. A fine ottobre il Cav a Catania

Manca solo l'ufficialità: l'ex premier sarà alle Ciminiere, sabato 28 o l'indomani, per partecipare a una convention di Forza Italia

berlusconi

CATANIA – Silvio Berlusconi torna in Sicilia per tirare la volata a Nello Musumeci, il candidato governatore scelto, dopo un lunga tira e molla, dall’ex premier che avrebbe voluto puntare su Gaetano Armao. La notizia è ancora ufficiosa, ma dallo staff di Gianfranco Miccichè confermano che il Cavaliere sarà a Catania l’ultimo weekend di ottobre per