Biancavilla, il fiuto del cane Ivan incastra 2 pusher

Paolo Battiati, di 34 anni, e Vincenzo Pellegriti, di 37 (già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza) sono stati trovati in possesso di cocaina e marijuana (FOTO)

BIANCAVILLA (CATANIA) – I Carabinieri di Biancavilla, coadiuvati dall’unità cinofila del Nucleo di Nicolosi, hanno arrestato in flagranza Paolo Battiati, di 34 anni, e Vincenzo Pellegriti, di 37 (già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza) per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo una breve attività investigativa, i due sono stati bloccati in via padre Castelli. Successivamente,

Nicolosi, svaligiano una villa: scovati in un casolare abbandonato mentre si spartiscono il bottino

I Carabinieri hanno arrestato in flagranza il 38enne Massimo Russo di Belpasso e il 22enne Ignazio Tomasello di Catania. Recuperata la refurtiva del valore di oltre 10 mila euro

NICOLOSI (CATANIA) – I Carabinieri di Nicolosi (Ct) hanno arrestato in flagranza il 38enne Massimo Russo di Belpasso (a destra nella foto) e il 22enne Ignazio Tomasello di Catania, perché entrambi ritenuti responsabili del concorso in furto aggravato. I due ladri avevano organizzato tutto nei minimi particolari prendendo di mira una villa di via Mompilieri

Cavagrande, cade e sviene: salvato da “alpini”

Il malcapitato escursionista era rimasto "vittima" delle rocce della Riserva

Soccorso Alpino

SIRACUSA – Era scivolato battendo la testa in uno dei sentieri della Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile, rimanendo privo di sensi nei pressi dei celebri laghetti. E’ servito l’intervento del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi per recuperare, nel tardo pomeriggio di sabato, il malcapitato escursionista “vittima” delle rocce della Riserva. L’uomo

Omicidio Giordana, Pm: “Ergastolo per l’ex convivente”

Luca Priolo uccise la ventenne Giordana Di Stefano con 42 coltellate. Lei lo aveva denunciato per stalking

giordana

La richiesta del Pm Alessandro Sorrentino nel processo col rito abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica a Luca Priolo, il 26enne che il 6 ottobre 2015 uccise a Nicolosi con 42 colpi di coltello la sua ex convivente, Giordana Di Stefano, di 20 anni, dalla quale aveva avuto una bambina di 4 anni

Comunali, le 20 sfide in provincia di Catania

Urne aperte dalle 7 alle 23 di domani. Subito dopo lo scrutinio delle schede 

comunali

Dalla mezzanotte è scattato il silenzio elettorale in vista del voto per le Comunali di domani, domenica 11 giugno. In provincia di Catania sono 20 i comuni dove gli elettori saranno chiamati alle urne. Le sfide più attese a Paternò e Misterbianco.

Nicolosi, mezzo chilo di ‘erba’ nascosta in un barattolo: 29enne in manette

La droga trovata dai carabinieri nell'abitazione dell'arrestato

NICOLOSI (CATANIA9 – Nascondeva in casa mezzo chilo di marijuana. Un 29enne di Nicolosi (Ct) è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Paternò per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. I militari del Nucleo Operativo, ieri sera, nel corso di una perquisizione domiciliare hanno rinvenuto all’interno di un mobile un barattolo contenente circa 500

Disabili cacciati da locale, gli operatori: “Non diamo il nome per tutelare i ragazzi”

Il Centro riabilitativo aveva denunciato l'episodio accaduto, senza fornire il nome della pizzeria: "I nostri assistiti non hanno bisogno di ulteriore stress"

disabili

NICOLOSI (CATANIA) – “Abbiamo scelto di non dare alla stampa il nome della pizzeria che ha rifiutato i disabili per tutelare i nostri assistiti”. Replicano così gli operatori del Centro riabilitativo Csr-Aias di Viagrande alle molteplici richieste di identificare il locale di Nicolosi che qualche giorno fa ha messo alla porta una comitiva di ospiti

Disabili cacciati da una pizzeria di Nicolosi: “Vostra presenza non gradita”

La denuncia degli operatori del Csr-Aias di Viagrande

disabili

Allontanati dal locale perché non potevano “comandare a casa sua” e la loro presenza non era gradita. Con questa motivazione, due sere fa un gruppo di disabili del Centro socio-riabilitativo Csr-Aias di Viagrande è stato fatto uscire da un ristorante-pizzeria di Nicolosi

Uccise i rapinatori, gioielliere a processo. Difensori: “Mente offuscata”

Minacciarono di uccidere sua moglie con una pistola, poi risultata a salve e senza il tappo rosso

CATANIA – E’ stato rinviato a giudizio con l’accusa di duplice omicidio e tentativo di omicidio il gioielliere di Nicolosi Guido Gianni. La vicenda del 57 anni balzò agli onori della cronaca perché il 18 febbraio del 2008 uccise due rapinatori e ne ferì un terzo che avevano assaltato il suo negozio minacciando di uccidere