“Mare monstrum”, sequestrati due B&B all’ex deputato regionale Girolamo Fazio

Il valore degli immobili, circa 108 mila euro, è ritenuto l’equivalente del prezzo della corruzione erogata in favore del politico arrestato prima delle Comunali di maggio in cui si era ricandidato a sindaco

fazio

TRAPANI – I carabinieri di Trapani e Palermo hanno eseguito il sequestro preventivo ai fini della confisca nei confronti di due immobili di Girolamo Fazio, ex deputato regionale ed ex sindaco di Trapani, arrestato il 19 maggio scorso, prima delle Comunali in cui si era ricandidato a sindaco, insieme al funzionario della Regione Siciliana Giuseppe Montalto

Palermo, assaltavano i furgoni di sigarette: nomi e foto dei 13 arrestati

Nove le rapine all’attenzione dei Carabinieri, di cui due consumate con un bottino di un valore potenziale di quasi un milione di euro 

TABACCO

PALERMO – I carabinieri hanno arrestato a Palermo 13 persone accusate di avere messo a segno 9 rapine ai danni di furgoni porta tabacchi a Palermo. Il valore della merce rubata è di un milione di euro. I rapinatori avevano organizzato un commando caratterizzato da una struttura solida e articolata che operava ripartendo, tra gli

Palermo, sgominata la “banda del tabacco”: 13 arresti

Nove le rapine all'attenzione dei Carabinieri, di cui due consumate con un bottino di un valore potenziale di quasi un milione di euro NOMI E FOTO DEGLI ARRESTATI

TABACCO

PALERMO – I carabinieri hanno arrestato a Palermo 13 persone accusate di avere messo a segno 9 rapine ai danni di furgoni porta tabacchi a Palermo. Il valore della merce rubata è di un milione di euro. I rapinatori avevano organizzato un commando caratterizzato da una struttura solida e articolata che operava ripartendo, tra gli

Cefalù, ragazzino di 12 anni vittima dei bulli: tenta di darsi fuoco in classe

Il tentativo di suicidio del ragazzino che frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo Rosario Porpora è stato evitato solo grazie all'intervento degli insegnanti e dei compagni di classe

CEFALU’ (PALERMO) – Ancora una storia di bullismo che rischiava di trasformarsi nell’ennesima tragedia. Un alunno di 12 anni, che frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo Rosario Porpora di Cefalù (Palermo), si è gettato della benzina addosso e con un accendino ha minacciato di darsi fuoco, ma fortunatamente è stato bloccato in tempo. L’episodio è

Palermo, a giudizio il Presidente del Consiglio comunale

Totò Orlando avrebbe abusato della sua posizione per interferire nell'attribuzione di un incarico. Il sindaco ha annunciato che il Comune si costituirà parte civile

Totò Orlando

PALERMO – E’ stato rinviato a giudizio dal Gip Nicola Aiello il Presidente del Consiglio Comunale di Palermo Totò Orlando. Tentata concussione l’ipotesi di reato formulata dal pm Claudia Bevilacqua, per fatti risalenti alla prima metà del giugno 2015. Orlando, difeso dall’avvocato Nino Caleca, avrebbe abusato della sua posizione e dei poteri connessi alla carica di Presidente del Consiglio per costringere due componenti della

Palermo, chiesto giudizio per il presidente del Consiglio comunale Orlando

Tentata concussione il reato ipotizzato dai Pm per il presidente dell'assemblea cittadina 

ORLANDO

PALERMO – Tentata concussione. E’ l’ipotesi di reato formulata dalla Procura di Palermo nei confronti del Presidente del Consiglio Comunale del capoluogo siciliano, Salvatore Orlando, per il quale i magistrati hanno chiesto oggi pomeriggio il rinvio a giudizio. La vicenda risale alla prima metà del giugno 2015. Orlando, difeso dall’avvocato Nino Caleca, avrebbe abusato della sua posizione e dei

Blitz Talea, nel clan l’ultima parola spettava a Mariangela

Ancora un colpo alla mafia palermitana, capace di movimentare un ingente volume d'affari, dalle classiche estorsioni alle scommesse online a quelle ippiche

Mariangela

  PALERMO – “L’operazione odierna, come quelle recenti allo Z.E.N., a Borgo Vecchio e a Santa Maria di Gesù, condotte in sinergia con la magistratura sono il frutto di un sistematico, strutturato, razionale e pianificato programma di controllo del territorio della città, a testimonianza che lo Stato c’è”. Con queste parole il Comandante provinciale dei

Blitz antimafia a Palermo: nomi e foto dei 25 arrestati

Dalle indagini è emerso che alla guida del mandamento di Resuttana c'era una donna, Maria Angela Di Trapani, moglie del mafioso killer di Libero Grassi Salvino Madonia

PALERMO – E’ di 25 persone persone arrestate il bilancio dell’operazione “Talea” dei Carabinieri di Palermo,  che ha azzerato i mandamenti mafiosi di San Lorenzo e Resuttana. Devono rispondere di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, favoreggiamento personale e ricettazione. Dalle indagini, coordinate dalla DDA di Palermo, è emerso che alla guida del mandamento di Resuttana c’era una

Palermo, operazione Talea: scacco ai mandamenti di San Lorenzo e Resuttana

Oltre 200 Carabinieri di Palermo stanno eseguendo un provvedimento restrittivo emesso dal GIP

PALERMO – Dopo i recenti blitz allo Z.E.N., a Borgo Vecchio e a Santa Maria di Gesù, oltre 200 Carabinieri di Palermo, supportati da: 2 elicotteri del 9° Elinucleo di Boccadifalco, da 5 unità cinofile del Nucleo di Palermo Villagrazia, da militari del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia e dello Squadrone Carabinieri Eliportato “Cacciatori Sicilia”, su

Palermo, 90enne picchiata in testa con un bastone: fermata la figlia per tentato omicidio

Svolta nelle indagini della Squadra Mobile.La vittima, pur restando ricoverata in condizioni gravi, ha raccontato agli investigatori che ad aggredirla era stata la figlia 67enne

PALERMO – E’ durato poche ore il giallo del tentato omicidio di M.C. l’anziana di 90 anni trovata ieri pomeriggio riversa in terra, in stato di semiincoscienza, nella sua abitazione, in via Veneto a Palermo. I poliziotti della sezione “Omicidi” della Squadra Mobile hanno eseguito un provvedimento di fermo nei confronti della figlia 67enne della