Reggio Calabria, giudice arrestato per pedopornografia

La notizia è stata confermata da fonti giudiziarie, che non forniscono altri particolari a tutela delle vittime

MESSINA – Un giudice in servizio alla Corte d’appello di Reggio Calabria, Gaetano Maria Amato, è stato arrestato dalla polizia a Messina per pornografia minorile. Nei suoi confronti il Gip della città dello Stretto, su richiesta del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Giovannella Scaminaci, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La notizia

I “selfie” pornografici scattati dal minore stesso non sono reato

Per la Corte di Cassazione i selfie pedopornografici, i cosiddetti sexting non costituiscono reato

E’ la storia di una minorenne, che, di propria iniziativa e senza l’intervento di alcuno, effettuava degli autoscatti del proprio corpo e volontariamente li inviava ad altri soggetti, anche loro minorenni, che a loro volta li diffondevano ulteriormente

Palermo, produceva video hard con bambini: preso insegnante americano

E' accusato di produzione di materiale pedo pornografico

PALERMO – Avrebbe prodotto due filmati a luce rosse con due bambini protagonisti e aveva un proprio sito internet dove parlava della sessualità dei minori. Con l’accusa di produzione di materiale pedo pornografico, la polizia di Palermo ha arrestato un insegnante americano A.F. di 64 anni. L’uomo è stato posto ai domiciliari. L’insegnante vive da