Catania, spalmato il debito di 140 milioni: si pagherà fino al 2043

Dal Consiglio comunale via libera alla rimodulazione del Piano di riequilibrio 

debito

CATANIA – Il debito plurimilionario del Comune di Catania sarà ‘spalmato’ in 26 anni anni. Il Consiglio comunale ha dato il via libera alla rimodulazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale. L’assemblea cittadina ha approvato nella notte la delibera che permette di ripianare il disavanzo di amministrazione del 2011 di 140 milioni di euro in 26

Che fine ha fatto il piano di rientro?

Il nuovo piano che non c'è ancora e il vecchio, mai rispettato

“Adesso Catania ha i conti in ordine e può guardare con fiducia al proprio futuro” aveva dichiarato il sindaco di Catania Enzo Bianco in conferenza stampa all’indomani dell’approvazione della delibera in Consiglio comunale lo scorso settembre. Annuncio trionfale, ma veritiero a metà

Corte dei Conti: ultimatum al Comune di Catania

Se l'amministrazione Bianco continuerà a non rispettare gli obiettivi intermedi imposti dal piano, la magistratura contabile palermitana dovrà dichiararne il dissesto

Dalla sua approvazione, la storia del piano di riequilibrio del Comune di Catania è costellata di lettere di richiamo: le relazioni semestrali della Corte dei Conti sono uno stillicidio. L’amministrazione Bianco non è mai riuscita a tener fede ai vincoli imposti dal piano