Catania, scarsa igiene e lavoro in nero in un pub del Porto

Controlli del Commissariato Borgo-Ognina: sequestrato nel centro storico un autolavaggio abusivo 

CATANIA – Scarse igiene e lavoratori in nero: sono alcune delle violazioni accertate da agenti Commissariato Borgo Ognina e dell’Ufficio Polizia di Frontiera, in un noto pub-ristorante all’interno del porto di Catania. In particolare, sono state accertate cattive condizioni igienico-sanitarie nei locali destinati alla preparazione degli alimenti e nel deposito di bottiglie. E’ stato anche rilevato

ONG sotto attacco: “UE irresponsabile, noi capro espiatorio”

Dopo i dubbi sollevati da Frontex e da una fetta della stampa e della politica, SOS Mediterranee e Medici Senza Frontiere rispondono: "Nulla da nascondere"

sos mediterranee medici senza frontiere

L’ultima volta che siamo saliti a bordo di Aquarius, era in procinto di salpare dal porto di Catania. Oggi torniamo a bordo per un motivo completamente diverso

Dalla promessa di lavoro alla prostituzione: l’incubo di una sedicenne romena

Tenuta in un appartamento di San Cristoforo e costretta a "battere" nella zona del porto

A denunciare Mariana Ozsvat, già nota alla Squadra Mobile per essere stata coinvolta in vicende relative alla prostituzione su strada, è stato il padre della ragazza. La figlia 16enne, infatti, lo avrebbe chiamato durante la notte implorando aiuto

Il polverino dell’Ilva diretto a Melilli: ambientalisti bloccano i camion al Porto di Catania

Il trasporto avviene nel completo silenzio delle istituzioni e all’insaputa delle popolazioni locali: "Metodo delle ecomafie"

Sulla fiancata del camion, gli attivisti hanno rilevato la presenza di quello che potrebbe essere polverino. Ci sono pericoli per la salute? Il campione prelevato sarà presto analizzato