Gela, intimidazioni a colpi di fucile: 2 arresti

Operazione congiunta di Polizia e Carabinieri: in manette due pregiudicati accusati di essere i responsabili di due atti intimidatori avvenuto lo scorso 24 giugno

GELA (CALTANISSETTA) – Fatta luce su due atti intimidatori avvenuti a Gela lo scorso 24 giugno. Polizia e Carabinieri, in un’operazione congiunta denominata “Far West” hanno arrestato due pregiudicati gelesi per minacce, danneggiamento a mezzo dell’esplosione di colpi di arma da fuoco, porto di arma da fuoco con matricola abrasa e ricettazione. Si tratta di: Saverio

Catania, tre arresti della Squadra Mobile

In manette tre pregiudicati destinatari di provvedimenti restrittivi per furto, rapina e ricettazione

CATANIA – Tre pregiudicati, tutti destinatari di provvedimenti restrittivi, sono state arrestati dalla Polizia di Stato di Catania in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione disposti dall’Autorità Giudiziaria. Personale della Squadra Mobile – Squadra “Catturandi” ha arrestato: Francesco Cannavò, di 31 anni, attualmente ai domiciliari, in quanto deve espiare la pena della reclusione fino all’1

Picchiano e rapinano agente di commercio: 3 pregiudicati in manette

La rapina avvenne lo scorso 25 luglio in via Galermo, a Catania. I malviventi sono stati arrestati dalla Polizia anche grazie ai filmati

CATANIA – Picchiarono e rapinarono un agente di commercio. Tre pregiudicati catanesi, Luciano Orazio Sciacca, di 30 anni, Umberto Dainotti, di 53, e Alessandro Lo Presti, di 37, sono stati arrestati dalla Polizia, in esecuzione di un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania, per rapina aggravata in concorso.

Catania, sette pregiudicati arrestati dalla Polizia

In manette anche Francesco Centauro affiliato al clan dei "Cursoti milanesi" (FOTO)

catania

CATANIA – Nella giornata in cui sono stati assicurati alla giustizia tre esponenti apicali del clan Pillera-Puntina, la Polizia di Stato di Catania ha arrestato altri sette pregiudicati, tutti destinatari di provvedimenti restrittivi. Tra di essi figura anche Francesco Centauro (nella foto), di 51 anni, inteso ‘a signorina’ ritenuto affiliato al clan dei “Cursoti milanesi”, destinatario di un

Palermo, informazioni riservate a pregiudicati in cambio di soldi: arrestato impiegato del Tribunale

I carabinieri hanno posto ai domiciliari Claudio Ganci

PALERMO – Avrebbe fornito informazioni riservate del Tribunale di Sorveglianza di Palermo dietro il pagamento di somme di denaro. I carabinieri del Comando Provinciale hanno arrestato e posto ai domiciliari, su ordine del gip del Tribunale di Palermo, Claudio Gangi, 56 anni, impiegato del Tribunale di Sorveglianza. E’ accusato di induzione indebita a dare o