Lombardo, doppio ricorso di accusa e difesa in Cassazione

Il 31 marzo l'ex Presidente della Regione era stato assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e condannato a due anni - pena sospesa - per corruzione elettorale aggravata dal metodo mafioso

Lombardo

CATANIA – Doppio ricorso sulla sentenza d’Appello che lo scorso 31 marzo ha assolto l’ex Presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, condannandolo a due anni – pena sospesa – per corruzione elettorale aggravata dal metodo mafioso, ma senza i caratteri dell’intimidazione e della violenza. E’ quanto hanno deciso l’accusa