Banca Base, perquisizioni e avvisi di garanzia

L’inchiesta, coordinata dalla Procura distrettuale della Repubblica di Catania, è svolta dal Nucleo di polizia Tributaria della Guardia di Finanza

Concorso in ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza. Sarebbe questa l’accusa a carico di cinque dirigenti della Banca di Sviluppo Economico spa, nota come Banca Base, l’istituto di credito catanese da mesi nella bufera. L’inchiesta, coordinata dalla Procura distrettuale della Repubblica di Catania, è svolta dal Nucleo di polizia Tributaria della Guardia

Gettonopoli Aci Castello, chiusura indagini per 13 consiglieri. Bonaccorso (M5s): “Attendiamo riscontri”

L'inchiesta, condotta dal PM Fabio Regolo, nasce da un esposto inviato nel 2016 dal gruppo locale del Movimento Cinque Stelle alla Procura di Catania

ACI CASTELLO

ACI CASTELLO (CATANIA) – Truffa ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. Sono le ipotesi di reato formulate a vario titolo dalla Procura di Catania nei confronti di tredici consiglieri comunali di Aci Castello, raggiunti nelle scorse ore da un avviso di chiusura delle indagini. Nove i componenti dell’attuale consiglio coinvolti nell’inchiesta. Si tratta di Venerando Cacciola,

Molino-gate, indagati Bianco e 4 dirigenti comunali. La replica: “Il sindaco non ha ricevuto avvisi”

Il demansionamento e l'allontanamento del capo ufficio stampa di Palazzo degli Elefanti, Nuccio Molino, al centro di un'inchiesta della Procura per concorso in abuso d'ufficio

Molino

CATANIA – Concorso in abuso d’ufficio: questa l’ipotesi di reato contestata al sindaco di Catania Enzo Bianco e a quattro dirigenti comunali nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla Procura etnea sul demansionamento e sulla rimozione del Capo ufficio stampa di Palazzo degli Elefanti, Nuccio Molino.  Il primo cittadino – secondo quanto riporta Livesicilia.it, che cita le carte dell’indagine – sarebbe

Battiati, M5s presenta esposto in Procura sul voto dell’anziana interdetta: “Ristabilire il voto libero”

La denuncia del Movimento Cinque Stelle ai magistrati etnei, che già indagano sulla vicenda. Che nelle prossime ore potrebbe essere oggetto di una interrogazione parlamentare dei pentastellati al ministro competente

CATANIA – Giancarlo Cancelleri lo aveva preannunciato. L’episodio della casa di cura di Sant’Agata Li Battiati, nel catanese, dove un’anziana interdetta sarebbe stata fatta votare senza il consenso dei familiari è da considerarsi allarmante e “confermerebbe i nostri timori della vigilia sulla regolarità del voto che ci hanno indotto a chiedere l’intervento degli osservatori dell’Osce“.

Belpasso, tenta di strangolare la convivente: pregiudicato finisce in carcere

Un 29enne è stato arrestato dai carabinieri: avrebbe tentato di soffocare la compagna di 39enne stringendole al collo una cintura

BELPASSO (CATANIA) – Ha tentato di strangolare la convivente, stringendole una cintura intorno al collo. La Procura della Repubblica di Catania ha emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto, eseguito dai Carabinieri della Stazione di Belpasso, nei confronti di T.F., di 29 anni, pregiudicato che lo scorso 23 settembre avrebbe tentato di uccidere la donna,

Faida Francofonte, dopo 15 anni fatta luce su caso di lupara bianca

Massimo Gallo venne torturato e ucciso da due esponenti del clan Nardo: Michele D'Avola, attualmente in carcere al regime del 41 bis, e Fabrizio Iachininoto

SIRACUSA – Dopo 15 anni fatta luce su un omicidio di mafia avvenuto con il metodo della “lupara bianca”. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Siracusa hanno eseguito un provvedimento di custodia cautelare nei confronti di Michele D’Avola, 44 anni, attualmente in carcere al regime del 41 bis, e Fabrizio Iachininoto, 47

Mafia a Catania, colletti bianchi nella relazione DIA

L'Antimafia ricorda l'operazione "Halley" che nel 2016 evidenziò condotte illecite da parte di amministratori pubblici nel catanese LA RELAZIONELE MAPPE 

DIA

Cosa nostra ai piedi dell’Etna esiste ma vorrebbe mantenere un basso profilo. Una strategia resa necessaria dalla raffica di operazioni messe a segno nei mesi scorsi dalle Forze dell’Ordine nei confronti delle famiglie catanesi. E’ quanto riporta la Relazione della Direzione Investigativa Antimafia per il secondo semestre del 2016, nel capitolo dedicato alla mafia nella provincia di Catania.

Biancavilla, Le Iene: “Malati terminali uccisi in ambulanza con aria nelle vene”

Sul caso sollevato da un servizio della trasmissione di Italia 1, la Procura di Catania avrebbe aperto un'inchiesta

BIANCAVILLA (CATANIA) – “Praticamente la gente non moriva per mano di Dio. Siccome era in agonia e deve morire lo stesso, la facciamo morire prima sull’ambulanza, così che noi guadagniamo 300, anziché 50 o 20 euro”. Inizia con questa testimonianza choc un servizio della trasmissione di Italia 1 Le Iene mandato in onda il 25 maggio scorso,

Paternò, assenteismo all’ospedale: indagati 71 tra medici e infermieri

Inchiesta della Procura di Catania: l'accusa è di falso e truffa

PATERNO’ (CATANIA) – Si sarebbero allontanati arbitrariamente dal posto di lavoro. Per farlo, i loro cartellini di ingresso o di uscita sarebbero stati timbrati da colleghi compiacenti. Settantuno dipendenti dell’ospedale ‘Santissimo Salvatore’ di Paternò, tra medici e infermieri, sono indagati nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Catania su presunti casi di ‘assenteismo’. Militari della guardia

Conti anomali e dipendenti licenziati, così nasce l’inchiesta sull’istituto “Bellini”

Era stato lo stesso Ente a segnalare alla magistratura presunte anomalie nella gestione dei fondi

CATANIA – Il terremoto giudiziario che stamattina ha travolto l’Istituto musicale “Bellini” di Catania – con ventitré arresti della Guardia di Finanza per un “buco” dal valore di quattordici milioni di euro nelle casse dell’Istituto – trarrebbe origine da un’inchiesta conoscitiva sulla gestione dei fondi dell’Ente partecipato dal Comune. L’indagine era partita un anno fa. Era stato lo