Palermo, chiesto giudizio per il presidente del Consiglio comunale Orlando

Tentata concussione il reato ipotizzato dai Pm per il presidente dell'assemblea cittadina 

ORLANDO

PALERMO – Tentata concussione. E’ l’ipotesi di reato formulata dalla Procura di Palermo nei confronti del Presidente del Consiglio Comunale del capoluogo siciliano, Salvatore Orlando, per il quale i magistrati hanno chiesto oggi pomeriggio il rinvio a giudizio. La vicenda risale alla prima metà del giugno 2015. Orlando, difeso dall’avvocato Nino Caleca, avrebbe abusato della sua posizione e dei

Lo sfogo di Fiammetta: “Papà fu lasciato solo”

Le dure parole della figlia di Paolo Borsellino al Corriere: "Abbiamo avuto una Procura massonica, c'era anche Di Matteo"

fiammetta

“Mio padre fu lasciato solo in vita e dopo. Dovrebbe essere l’intero Paese a sentire il bisogno di una restituzione della verità. Ma sembra un Paese che preferisce nascondere verità inconfessabile”. Sono le parole affidate da Fiammetta Borsellino – ultimogenita di Paolo, ucciso dalla mafia in questo giorno venticinque anni fa – ad un’intervista pubblicata oggi sul Corriere della Sera. Parole forti e che fanno discutere, quelle di Fiammetta, inficiando il rapporto del padre con i colleghi e con la Procura che lo accompagnava nel suo lavoro un quarto di secolo fa

Omicidio avvocato Fragalà: fu ucciso dalla mafia perché “era curnutu e sbirru”

Arrestate sei persone a Palermo

fragalà

Svolta nelle indagini a sette anni da omicidio penalista. Secondo la Procura a ordinare l’omicidio fu il boss del “mandamento” di Porta Nuova Francesco Arcuri. Gli esecutori materiali furono Paolo Cocco e Francesco Castronovo. Tutti e tre erano liberi al momento dell’arresto

La difesa di Ingroia: “Vicenda vecchia e già chiarita”

La replica dell'amministratore unico di Sicilia E-service indagato per peculato

antonio ingroia

In una lunga nota l’ex Pm ribatte alle accuse e si dice stupito e amareggiato.”Sono certo che la Procura di Palermo saprà agire con la stessa energia e saggezza dimostrata dalla procura di Roma dopo la fughe di notizie sull’inchiesta Consip, perchè è stupefacente che la notizia sia stata data dalle agenzie di stampa solo pochi minuti dopo che io ho lasciato gli uffici della Procura”

Palermo, Ferrandelli interrogato su accusa voto di scambio

Il candidato sindaco di Palermo ha annunciato una conferenza stampa

Si è svolto questa mattina al Palazzo di Giustizia di Palermo l’interrogatorio di Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco a Palermo alle prossime elezioni amministrative raggiunto qualche giorno fa da un avviso di indagine per voto di scambio politico-mafioso

Palermo, Ferrandelli indagato per voto di scambio. La soffiata sarebbe del pentito Tantillo

Nessun passo indietro sulla sua candidatura

fabrizio ferrandelli

In casa di una rappresentante di lista di Ferrandelli, i carabinieri trovarono alcuni certificati elettorali ma anche deleghe per ritirare gli stessi certificati al Comune. A denunciare i brogli fu Leoluca Orlando

Palermo, prosegue la spy story grillina. Ma le critiche ai giudici ricordano il Cav

Dentro gli intrecci della vicenda firme false

Era una notte buia e tempestosa… Certo, che fosse buia e tempestosa non è dato sapere, ma che fosse notte è sicuro, ed era quella del 3 aprile 2012. La “firmopoli” siciliana che vede protagonisti i grillini è cominciata quella notte di quattro anni e mezzo fa, quando in una stanza del meetup di Palermo,

Cassazione, confermata revoca del sequestro dei beni per Salvatore Messina Denaro

Un patrimonio stimato complessivamente in 320.000 euro tra società, terreni, liquidi e un'automobile

TRAPANI – I beni di Salvatore Messina Denaro, fratello del boss latitante Matteo ed egli stesso esponente di Cosa Nostra – condannato nel 2013 a sette anni di reclusione in seguito all’operazione antimafia “Golem 2” – restano nelle sue disponibilità. Lo ha deciso la Corte di Cassazione rigettando il ricorso presentato dalla Procura Generale di