Messina, corse clandestine di cavalli: 6 arresti

Operazione dei Carabinieri. Nove in totale gli indagati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata all’organizzazione di corse clandestine di cavalli ed al maltrattamento di animali

MESSINA – I carabinieri stanno eseguendo a Messina un provvedimento cautelare emesso dal Gip su richiesta della locale Procura nei confronti di 9 persone ritenute a vario titolo responsabili di associazione per delinquere finalizzata all’organizzazione di corse clandestine di cavalli ed al maltrattamento di animali. Uno di loro è stato portato in carcere, cinque ai domiciliari,

Evasione fiscale, Cateno De Luca torna a Palazzo di Giustizia I suoi legali chiedono la revoca dei domiciliari

Stamattina l'interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Messina del neo deputato regionale Udc che ieri è stato assolto al processo sul cosiddetto "Sacco" di Fiumedinisi

MESSINA – Dopo aver esultato e pianto ieri per l’assoluzione “perché il fatto non sussiste” al processo sul cosiddetto “Sacco” di Fiumedinisi, il neo deputato regionale dell’Udc Cateno De Luca ritorna a palazzo di Giustizia di Messina. Stamattina De Luca, attualmente ai domiciliari per l’accusa di evasione fiscale, è comparso davanti al Gip di Messina

Messina, in manette un commercialista e 4 imprenditori

Disposto il sequestro preventivo per oltre 23 milioni di euro, su conti correnti e disponibilità finanziarie riconducibili agli indagati e alle società coinvolte (NOMI E FOTO)

MESSINA – Un commercialista e quattro imprenditori sono stati arrestati nell’ambito di un’operazione della Guardia di Finanza di Messina, denominata “Zero tasse”, che ha permesso di portare alla luce una maxi frode fiscale ed un vasto giro di fatture false. Le ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei cinque indagati sono state emesse dal GIP

Agrigento, lotta all’abusivismo: minacce al PM Ignazio Fonzo

La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta sui contenuti di una lettera inviata al magistrato, da aprile in servizio a Catania, per la sua attività "anti abusivismo" nella città dei Templi 

ignazio fonzo

MESSINA – La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta, al momento senza indagati, sulle minacce inviate, con una lettera, al procuratore aggiunto di Catania, Ignazio Fonzo, per la sua attività di magistrato “anti abusivismo” svolta ad Agrigento e provincia. Il Pm avrebbe ricevuto la missiva lo scorso mese di agosto. Nella lettera si accusa Fonzo,

Taormina, “cresta” sul pieno dei mezzi aziendali”: 3 arresti e 8 indagati

Operazione “Free fuel” della Gdf: scoperta truffa ai danni di due società di raccolta rifiuti

TAORMINA (MESSINA) – Gonfiavano il pieno dei mezzi aziendali. Così ci guadagnavano sia i benzinai che i dipendenti infedeli. Sono undici le persone indagate dalla Procura di Messina, ritenuti responsabili, a vario titolo, di falso e truffa ai danni di due società a capitale pubblico, la Messina Ambiente spa e la AtoMe4 spa, che gestiscono

Taormina, ‘pizzo’ a imprenditori: in manette 2 esponenti del clan Brunetto

Gli sviluppi dell''operazione "Good Easter" dei carabinieri

TAORMINA (MESSINA) – Nuovi sviluppi nell’ambito dell’operazione “Good Easter” che nello scorso aprile portò in carcere 4  esponenti di spicco di “cosa nostra”, componenti di un’organizzazione  che imponeva il pizzo nell’area taorminese soprattutto alle rivendite di autovetture. I carabinieri di Taormina hanno notificato, in carcere, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del

Mafia a Messina: chi è Carlo Borella, il ras degli appalti sfuggito alla cattura

Ascesa e caduta dell'ex presidente dell'Associazione dei costruttori messinese

MESSINA – La mafia che si inabissa. Che preferisce il “basso profilo”, mettendo da parte gli atti criminali eclatanti, perchè vuole sedersi al tavolo che conta, quello degli affari “leciti”. Cosa nostra in versione 2.0 si serve allora di quello che dovrebbe essere il volto pulito della società: funzionari pubblici, imprenditori e professionisti che diventano attori principali

Messina, colletti bianchi al servizio dei Santapaola

L'operazione svela la presenza nella città dello Stretto di una cellula del clan catanese  LE FOTO DEGLI ARRESTATI

  MESSINA – Le mani della famiglia mafiosa Santapaola sulla città di Messina. Lo si sospettava da tempo. Ma solo oggi si è avuta la conferma, grazie all’operazione “Beta” dei carabinieri del Ros e del Comando provinciale che all’alba ha portato in carcere imprenditori e funzionari pubblici in un’inchiesta coordinata dal Procuratore aggiunto di Messina Sebastiano Ardita. Associazione mafiosa,

Trapani, si allarga l’inchiesta “Mare Monstrum”: indagato Franza

L'armatore messinese è indagato per concorso in corruzione di un carabiniere

trapani

MESSINA – Arriva fino in riva allo Stretto l’inchiesta “Mare monstrum” della Procura di Palermo su un giro di tangenti sui fondi riguardanti il trasporto marittimo a Trapani. In coincidenza con l’interrogatorio dell’armatore Ettore Morace, è stato aperto un nuovo filone che vede indagati l’armatore messinese Vincenzo Franza e il presidente della società Navigazione generale italiana spa

Attentato ad Antoci, raffica di avvisi di garanzia

Le 14 informazioni sarebbero funzionali ad accertamenti tecnici non ripetibili a carico  degli indagati

Antoci

MESSINA – Nuovo impulso alle indagini sull’attentato al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, avvenuto la notte tra il 17 e il 18 maggio nel bosco di Miraglia tra Cesarò e San Fratello. Secondo quanto scrive la Gazzetta del Sud in edicola oggi, 14 persone sarebbero state raggiunte da un avviso di garanzia nell’ambito dell’