Finti poveri occupano la Cattedrale. Chi c’è dietro?

Accanto al dramma dei disagiati il tentativo di strumentalizzare una protesta per farne un'arma politica contro l'attuale Amministrazione. La situazione degli occupanti del Duomo presenta più di una perplessità

CATTEDRALE

CATANIA – “Piena disponibilità ad andare incontro ai disagiati, ma non facciamoci strumentalizzare. La percezione netta che ho è che ci sia dietro questa protesta non solo gente disperata, verso cui ho comprensione, tenerezza e affetto, ma qualcuno che sta speculando per ragioni esclusivamente politiche“. Con queste parole, durante la diretta Facebook di ieri pomeriggio, il

Va avanti la protesta dei disagiati in Cattedrale: “Non andiamo via, dal Comune proposte non serie”

L'assessore Parisi: "Qualcuno soffia sul fuoco, regole vanno rispettate. Rei, tirocini formativi e assistenza per la presentazione delle domande per gli alloggi popolari". Delusione tra le 18 famiglie che da più di 40 giorni vivono nel Duomo

Disagiati

CATANIA – Sono ancora là, accampate alla meno peggio nella navata destra della Cattedrale. Dopo più 40 giorni di protesta, le diciotto famiglie disagiate dei quartieri periferici della città non intendono andare via. In tutto, una sessantina di catanesi, tra cui anziani e bambini anche disabili, che chiedono il riconoscimento di un loro diritto: una

Palazzo di Giustizia, lavoratore minaccia di buttarsi. Salvato

Momenti di tensione stamattina al Tribunale di Catania. Poco dopo le 9.00, un uomo ha scavalcato una delle balaustre del secondo minacciando di gettarsi nel vuoto

Palazzo di Giustizia

Catania: Palazzo di Giustizia: scavalca balaustra e minaccia di buttarsi. Il protagonista della protesta sarebbe un dipendente del Tribunale, forse un ex cancelliere. Sul posto un’ambulanza del 118 e i Vigili del Fuoco LEGGI L'ARTICOLO —–> goo.gl/q1Rxy9 Pubblicato da Tribù su Martedì 10 ottobre 2017   CATANIA – Momenti di tensione stamattina al Tribunale di

Pubbliservizi, lavoratori in protesta alle Ciminiere: “Istituzioni boia”

Una delegazione dei 400 dipendenti della società si trova su una impalcatura del centro fieristico. Presenti sul posto i Vigili del Fuoco

Pubbliservizi

CATANIA – Ore di tensione oggi pomeriggio alle “Ciminiere”. Una delegazione dei 400 dipendenti della Pubbliservizi di Catania si trova su una impalcatura del centro fieristico esponendo uno striscione con la scritta ‘Istituzioni boia’. Sul posto sono presenti le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco. Già da alcuni giorni i lavoratori della partecipata erano in

Palermo, definisce “animali” i profughi: bufera sul salviniano Vozza

Il commento del coordinatore provinciale di Noi con Salvini a Palermo scatena la polemica. Miceli (PD): "Severa condanna"

Vozza

“Animali da rimandare a casa loro”. E’ l’incredibile commento del coordinatore provinciale di Noi con Salvini a Palermo Francesco Vozza, postato nel pomeriggio di ieri in merito alla protesta di una ventina di profughi nella cittadina di Casteldaccia (PA). Una protesta invero disordinata, quella degli ospiti di una comunità scesi in strada per reclamare un migliore trattamento.