Regione, sui rifiuti è crisi ma la maggioranza litiga

Il tutto mentre 50 sindaci del palermitano annunciano un sit-in davanti a Palazzo d'Orléans per protestare contro la situazione di Bellolampo

PALERMO – Una Regione senza Assessore ai Rifiuti. Proprio mentre la crisi delle discariche tocca il punto più drammatico, con un rischio concreto di black-out nella gestione della “monnezza” da qui a pochi mesi. Dal 29 dicembre l’interim resta nelle mani del Presidente Nello Musumeci, in attesa che nei prossimi giorni la delega venga riassegnata. Il tutto mentre

Emergenza rifiuti, l’attacco del Movimento 5 Stelle: “Musumeci fa soltanto proclami come Crocetta”

Sulla crisi delle discariche siciliane arriva l'affondo dei deputati del M5s. Che annunciano la partecipazione al sit in dei sindaci del 18 gennaio

PALERMO – Sette-otto mesi di autonomia per le discariche siciliane. Poi il collasso del sistema dei rifiuti, con conseguenze imprevedibili per l’isola. Era stato lo stesso Nello Musumeci a dipingere un quadro a tinte fosche della gestione della “monnezza” in Sicilia, sin dalle prime battute del suo mandato. Quando il Presidente della Regione aveva chiesto maggiori poteri

Rifiuti, sequestrati i Centri comunali di raccolta di Enna

Dalle indagini della Guardia di Finanza è emersa l’indebita mancata riconsegna al Comune dei due impianti di contrada Venovo e Contrada Scifitello (FOTO)

ENNA – La Guardia di Finanza ha sequestrato e affidato al Comune di Enna i Centri comunali di raccolta di contrada Venovo e Contrada Scifitello. Il provvedimento è stato firmato dal GIP del Tribunale di Enna che ha accolto la richiesta    del PM della locale Procura della Repubblica, Francesco Lo Gerfo. Dalle indagini, scattate dopo

ARS, Musumeci presenta le linee programmatiche L’attacco di De Luca: “Mi dica se vuole il mio voto”

Il Presidente della Regione ha esposto le iniziative che il Governo adotterà per l'isola. Il Capogruppo del Misto rilancia la polemica sugli impresentabili

ARS

PALERMO – Emergenza economica, emergenza dei rifiuti, emergenza istituzionale. Sono un crogiolo di emergenze le dichiarazioni programmatiche rese oggi pomeriggio all’Assemblea regionale siciliana dal Presidente Nello Musumeci. Che ai deputati riuniti in Sala d’Ercole ha esposto le iniziative che il Governo adotterà nei prossimi anni per raddrizzare una situazione che il governatore ha descritto come drammatica.  Ma

Emergenza Rifuti, 50 sindaci si autoconvocano a Palazzo d’Orléans

Il collettivo di primi cittadini si è riunito nelle scorse ore a San Cipriello, per concordare una linea comune con il governo regionale e nazionale

Rifiuti

SAN CIPRIELLO (PALERMO) – A parlar chiaro è l’immagine diffusa ieri di un lunga fila di auto-compattatori fermi alle porte di Bellolampo. La discarica nel palermitano il cui esaurimento rischia di coincidere con l’apocalisse dei rifiuti in Sicilia. Nei giorni scorsi, il “munnizza gate” era stato al centro di dichiarazioni incrociate tra il Presidente della

Galletti gela Musumeci: “Chi è capace risolva i problemi. Esportare i rifiuti non è la soluzione”

E' una risposta a muso duro quella rivolta tra le righe dal Ministro dell'Ambiente al Presidente della Regione Siciliana 

GALLETTI

PALERMO – “Chi è capace di fare ha risolto il problema, ma c’è chi ancora segue la pancia dei cittadini, non risolve il problema e lo scarica su altri. Per me è inammissibile”. E’ una risposta a muso duro quella rivolta tra le righe dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti al Presidente della Regione Siciliana

Rifiuti, Musumeci chiede aiuto a Gentiloni e pensa a un bando per trasportali all’estero

Il governatore in conferenza stampa svela il piano d'azione della Regione: "Tutte le discariche sono vicine al collasso. Senza una svolta a settembre non sapremo dove metterli. Servono poteri speciali"

PALERMO – E’ al momento la madre di tutte le emergenze siciliane. Una patata bollente che Nello Musumeci si è ritrovato tra le mani dopo le dimissioni dell’assessore designato Vincenzo Figuccia. “Dopo trenta giorni di attività del governo credo di poter dire che la situazione della gestione dei rifiuti in Sicilia è assai grave”, dice il governatore

Figuccia VS Micciché, è scontro sui maxi-stipendi Quante polemiche nel centrodestra “riunito”

L'Assessore ai Rifiuti ha contestato le dichiarazioni di Micciché parlando di "errore della maggioranza" nella scelta del presidente dell'ARS

Figuccia

PALERMO – Il Natale rende tutti più buoni. Ma per Santo Stefano si torna all’attacco. E’ di ieri la nuova puntata della querelle suscitata dalle esternazioni del Presidente dell’ARS Gianfranco Micciché sulla reintroduzione dei maxi-stipendi per i dirigenti di Palazzo d’Orléans. “Il concetto di tetto è assurdo, per principio – aveva detto il presidente dell’Assemblea

Discarica Stallaini, la denuncia degli ambientalisti: “Impianto a 350 metri dalla riserva di Cavagrande”

Le associazioni si dicono pronte a dare battaglia perché l'impianto non venga realizzato. E intanto il Comune di Noto ha diffidato l'impresa 

Stallaini

NOTO – Una discarica da 614mila metri cubi a poche centinaia di metri dalla riserva naturale di Cavagrande del Cassibile, uno dei fiori all’occhiello del patrimonio naturale e paesaggistico siciliano. E’ la denuncia che arriva da Noto, in provincia di Siracusa, relativamente all’impianto che dovrebbe sorgere in contrada Stallaini, con cinque vasche di cui una destinata al

Inceneritore, M5s a Musumeci: “Non inizi con un passo falso”

Resta alta la tensione sul termovalorizzatore, con la protesta convocata oggi pomeriggio dagli ambientalisti. Ma sul tema alzano la voce anche i pentastellati

Inceneritore

PALERMO – “Il cammino di Musumeci non inizi con un passo falso. Sulla questione inceneritore nella valle del Mela, nei piani del governo nazionale, faccia la voce grossa e si metta di traverso”. E’ la presa di posizione del Movimento Cinque Stelle siciliano sulla questione del termovalorizzatore che dovrebbe sorgere a San Filippo del Mela, nel messinese.