Mafia, Ciancio rinviato a giudizio: “Grave errore, sono indignato”

Dopo l'annullamento del non luogo a procedere disposto dalla Cassazione inizia un nuovo processo per l'editore catanese

ciancio

Rinvio a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa. E’ la decisione del Gip Loredana Pezzino, che riapre la vicenda giudiziaria dell’editore catanese Mario Ciancio Sanfilippo. Per il quale inizierà un altro processo, dopo l’annullamento del non luogo a procedere disposto dalla Cassazione sulla decisione del giudice dell’udienza del Tribunale di Catania Gaetana Bernabò Distefano. La Suprema Corte aveva “resettato” l’iter processuale per il condirettore de “La Sicilia”