Fiumefreddo a tutto campo: “Cancelleri ha preso un colpo di sole. La Regione? E’ ancora ferma al palo”

9 agosto 2017 - 9 agosto 2018. Un anno dopo la (finta) liquidazione votata all'ARS l'ex Amministratore unico di Riscossione Sicilia torna a parlare 

9 agosto 2017 – 9 agosto 2018. Un anno dopo la (finta) liquidazione di Riscossione Sicilia l’ex amministratore unico Antonio Fiumefreddo torna a parlare. In un’intervista nella quale affronta, oltre alla questione della società di riscossione ferma al palo e tuttora senza governance, anche i sommovimenti della politica siciliana in un’estate troppo calda non solo per il termometro,

Riscossione, Governo impugna la liquidazione

C'è anche la liquidazione della società regionale di recupero crediti tra i provvedimenti che l'Esecutivo ha deciso di impugnare durante l'ultimo Consiglio dei Ministri

Governo

ROMA – C’è anche la norma sulla liquidazione di Riscossione Sicilia tra i provvedimenti che il Governo ha deciso di impugnare durante l’ultimo Consiglio dei Ministri. La delibera proposta dal premier Paolo Gentiloni arriva dopo il parere dell’Ufficio legislativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che nelle scorse settimane aveva ventilato l’illegittimità della norma sulla

Riscossione, via Fiumefreddo e poltrone triplicate

I poteri nelle mani del presidente Sangiorgio del collegio sindacale (sarebbe un abuso). Perché si remora la nomina del nuovo Presidente? Quale accordo cerca la politica?

Riscossione

La legge Madia, recepita in Sicilia, fa divieto alla politica di nominare nelle partecipate i consigli di amministrazione ed indica che siano sostituiti con un amministratore unico, così da realizzare un risparmio importante; ed infatti, si paga un’indennità e non tre. Ma proprio oggi, l’assemblea dei Soci di Riscossione Sicilia, e cioè il Socio quasi totalitario rappresentato dalla Regione, cosa fa? Reintroduce il consiglio di amministrazione!

Fiumefreddo si dimette: “Sono stato lasciato da solo”

L'avvocato catanese ha comunicato le sue dimissioni dalla guida di Riscossione Sicilia: "Fiero di lasciare la società in attivo"

LiberaItalia

 PALERMO – “Ho rassegnato con effetto immediato ed in modo irrevocabile le mie dimissioni da amministratore unico di Riscossione Sicilia. Ringrazio il Presidente Crocetta per il sostegno ricevuto, i lavoratori tutti per la fatica profusa in questi due anni, e quanti sempre mi hanno sostenuto. Cedo e lascio di fronte ad una condizione di lavoro che

Riscossione Sicilia, Monte dei Paschi sospende fido. Fiumefreddo: “Azione corsara, sono soldi dei siciliani”

L'istituto bancario, da poco passato nelle mani del Tesoro, ha disposto la sospensione dello scoperto del principale conto corrente della società che riscuote le tasse nell'Isola

PALERMO – Si arricchisce di un nuovo capitolo lo scontro tra Monte Paschi di Siena e Riscossione Sicilia. L’istituto bancario, da poco passato nelle mani del Tesoro, ha disposto la sospensione dello scoperto del principale conto corrente della società che si occupa della riscossione della tasse nell’Isola. In soldoni, Mps ha bloccato 120 milioni sui 160

ARS, così i “pianisti” votano per gli assenti

All'Assemblea Regionale Siciliana il malcostume dei deputati che votano al posto dei colleghi non presenti in Aula. Nelle scorse settimane le denunce di Fiumefreddo sull'irregolarità del voto sulla liquidazione di Riscossione

pianisti

In linguaggio tecnico si chiamano “pianisti”. E’ questo il romantico nome che le cronache parlamentari siciliane affidano ai deputati che trovando inserito il cartellino di un collega assente – fatto di per sé irregolare – non si peritano di votare al posto suo falsando di fatto la procedura

Fiumefreddo sul voto ARS: “Grave vulnus costituzionale, intervenga Mattarella”

L'amministratore unico della partecipata regionale: "Vista la gravità di quanto accaduto mi rivolgo direttamente al Capo dello Stato"

vulnus

L’amministratore unico di Riscossione Sicilia Antonio Fiumefreddo vuole vederci chiaro sul voto che alcuni giorni fa ha decretato la liquidazione della partecipata entro il dicembre 2018 e il suo immediato allontanamento dalla guida della stessa

Province e Ufficio stampa: il rendiconto del ‘tengo famiglia’

I principali provvedimenti votati nel documento finanziario in discussione all'Assemblea Regionale Siciliana nelle scorse ore. Cui prodest?

pianisti

Un rendiconto che ha al suo interno di tutto, dalle norme salva precari al ripescaggio dei giornalisti assunti da Cuffaro senza concorso. E’ la scena finale di una politica che non ha più nulla da dire

ARS, voto su Riscossione anomalo: i conti non tornano

Dubbi sul voto che ieri ha bocciato l'emendamento del Governo che avrebbe evitato la liquidazione della partecipata regionale. Da verbale il numero dei deputati presenti e quello dei votanti non coincidono 

ricorsi

PALERMO – Potrebbero esserci delle ombre sul voto dell’ARS che ieri sera ha di fatto stabilito la liquidazione di Riscossione Sicilia entro il dicembre 2018 e l’immediata rimozione dell’amministratore unico Antonio Fiumefreddo. All’attenzione del parlamento regionale l’emendamento presentato dal Governo per chiedere la soppressione dell’art. 35 del cosiddetto “collegato”, ovvero il superamento della partecipata. Un voto dal forte valore politico, celebrato

Riscossione, Fiumefreddo risana e l’ARS lo caccia

Le parole dell'amministratore unico sull'emendamento approvato ieri dall'ARS che dispone la liquidazione della partecipata

vulnus

PALERMO – “Il voto segreto come il passamontagna, per consumare una vendetta pianificata da tempo. Un agguato voluto per punire chi ha osato fargli notare che la legge si applica anche a loro”. Parole durissime quelle pronunciate dall’amministratore unico di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo, a poche ore dall’emendamento approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana che lo esautora dalla guida della partecipata